in

Daniela Valiante trovata morta in auto: biglietto nella vettura, l’atroce morte

Donna scomparsa a Novi Ligure: Daniela Valiante, la donna di 47enne di cui si erano perse le tracce tre giorni fa, la mattina dello scorso 12 ottobre, è stata trovata senza vita all’interno della sua auto parcheggiata nei boschi di Grondona. Si sarebbe tolta la vita sparandosi con la pistola del marito. Apprendiamo in queste ore che prima di suicidarsi avrebbe lasciato un biglietto all’interno della vettura.

Un suicidio, il suo, temuto quando il marito dopo la sua scomparsa ha ricevuto un messaggio in cui lei gli diceva di andare a prendere il loro figlio a scuola. Da allora nessuna notizia della moglie, che si sarebbe uccisa con un colpo di pistola dopo essersi allontanata da casa lo scorso venerdì mattina portandosi via l’arma del marito. L’hanno trovata cadavere lunedì sera, 15 ottobre. I carabinieri e i forestali l’avevano cercata per giorni tra Gavi e Val Borbera, anche di notte, organizzati in squadre da venti persone.

La località scelta In località Sasso-Lemmi, dove è stata trovata la donna senza vita, Daniela probabilmente la conosceva bene. I militari avevano in precedenza anche già battuto i boschi ma senza trovare la Panda della donna. La presenza della pistola aveva fatto temere da subito il peggio, ma tutti confidavano in un altro epilogo. L’arma usata dalla donna per uccidersi era regolarmente detenuta dal marito della 47enne. Si attende la decisione della magistratura sull’autopsia che dovrà anche stabilire il giorno del decesso. La salma si trova nell’obitorio dell’ospedale di Alessandria.

Leggi anche: Scomparsa a Novi Ligure news: Daniela trovata cadavere, ecco dov’era il corpo

Concorso VFP1 primo blocco 2019: requisiti, scadenza domande e prove fisiche (GUIDA)

Patente A esame: cambia la modalità, ecco tutte le novità che devi conoscere