in ,

Danimarca giornalista uccisa e fatta a pezzi, news: trovata la testa di Kim Wall

Kim Wall, la giornalista svedese 30enne scomparsa il 10 agosto dopo essersi imbarcata sul sottomarino artigianale, ‘Nautilus’, dell’inventore danese Peter Madsen, a cui doveva fare un’intervista per un reportage, era stata uccisa e il suo corpo smembrato. Lo scorso 23 agosto la polizia danese aveva fatto sapere di aver rinvenuto dei resti umani femminili in spiaggia, nei pressi di Copenaghen, appartenenti alla cronista.

In queste ore un passo avanti nelle indagini. La polizia ha infatti reso noto di aver ritrovato le “parti” del corpo della reporter che ancora mancavano, in particolare la testa di Kim Wall. Fonti investigative riferiscono che il macabro ritrovamento sarebbe avvenuto ieri, venerdì 6 ottobre 2017. Oltre alla testa sarebbero state recuperate anche le gambe della donna. I resti umani della giornalista erano chiusi in un sacco, mentre i suoi abiti in un altro involucro.

TUTTO SUL DELITTO DEL SOTTOMARINO, LEGGI SU URBANPOST —> Danimarca: trovato cadavere smembrato di donna, test Dna svela verità sconcertante

La conferma che quei resti appartengono a Kim Wall è arrivata: “La notte scorsa il nostro dentista legale ha confermato che si tratta di Kim Wall”, ha infatti reso noto l’ispettore Jens Moller Jensen. Perché la donna sia stata uccisa e fatta a pezzi è ancora un mistero. Sul suo cranio non sarebbero state riscontrate fratture, dunque ancora aleggia la più totale certezza sulle cause del decesso.

Il presunto assassino – l’inventore danese 46enne, Peter Madsen – è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo ma nega qualsiasi addebito. L’uomo si dice infatti innocente, nega di avere ucciso la giornalista, sostiene che la donna sia morta accidentalmente, colpita alla testa da un pesante portellone, e ammette solo di averla ‘sepolta’ in mare. L’autopsia sul busto della donna, rinvenuto ad agosto, dice invece che la vittima aveva sul corpo almeno 15 ferite di arma da taglio.

Delitto del sottomarino: le indagini vanno avanti

Poiché ancora l’inchiesta è lungi dall’essere risolta, la Procura ha deciso di prolungare di quattro mesi la detenzione per l’inventore sotto accusa. Madsen è fortemente indiziato anche per via di numerose contraddizioni nel suo racconto: se infatti in un primo momento aveva raccontato di aver lasciato Kim Wall su un’isoletta prima di salpare a bordo del suo Nautilus, poi aveva dato un’altra versione dei fatti, asserendo che la donna era morta a bordo del sottomarino per cause accidentali. Il giorno dopo il Nautilus era colato a picco e l’inventore era stato salvato da mezzi di soccorso. Gli inquirenti sospettano che il sottomarino si sia inabissato per volontà dell’indiziato e non per un problema tecnico, come invece lui ha detto. Madsen avrebbe in quel modo tentato di occultare le prove dell’efferato delitto di cui è accusato.

Anticipazioni Verissimo ospiti

Anticipazioni Verissimo puntata 7 ottobre 2017, ospiti: Claudia Gerini, Romina Power e Marco Predolin

Diretta Irlanda del Nord-Svizzera, il match valido per playoff qualificazioni Mondiali Russia 2018, con le informazioni su orario diretta tv e streaming gratis del match

Diretta Matera – Fondi dove vedere in tv e streaming gratis Serie C