in ,

Datagate: gli Stati Uniti ci spiano e la Germania spia Hillary Clinton

Il Datagate continua a rivelare azioni di spionaggio. Dopo lo scandalo delle intercettazioni rivelato da Snowden attraverso le quali gli Stati Uniti e la Gran Bretagna erano soliti spiare le informazioni segrete dell’Europa ed in particolare della Germania, c’è il rimpiattino.

Ora, infatti, emerge che anche la Germania avrebbe intercettato l’ex segretario di stato Hillary Clinton. Ma da Berlino si difendono: lo spionaggio sarebbe avvenuto solo una volta e per errore. Ma ci sarebbero documenti della Cia che dimostrano che le chiamate della Clinton ascoltate sarebbe molte. E anche in questo caso c’è di mezzo una spia. Un funzionario dell’intelligence tedesca pagato dagli Stati Uniti.

milano pacco bomba sospetto

Alfano: “Fine di Mare Nostrum, da ottobre ai migranti dovrà pensare l’Ue”

Le 10 perle di saggezza per imparare ad auto-aiutarsi