in ,

David Hamilton suicidio: la giornalista Flavie Flament racconta ‘Mi fotografava e poi mi stuprava’

David Hamilton, celebre fotografo reso famoso dai suoi scatti senza veli dedicati a ragazze adolescenti, è morto suicida il 25 novembre di quest’anno, all’età di 83 anni. Dietro i motivi del suo gesto ci sarebbero le gravissime accuse di stupro mosse da molte delle sue ‘muse’. Alcune delle ex modelle di David Hamilton, infatti, erano recentemente uscite allo scoperto raccontando diversi fatti. Nello specifico, sono circa venti le ragazze, ora donne, che all’epoca subirono violenze da parte del famoso fotografo.

Nel libro, intitolato ‘La consolation‘, la giornalista 42enne Flavie Flament racconta nel dettaglio gli abusi subiti quando aveva solo tredici anni. Pur non facendo diretto riferimento ad Hamilton, lo stesso fotografo aveva minacciato che avrebbe citato in giudizio la giornalista. Poco tempo dopo, però, si è tolto la vita. Secondo Flavie Flament, questo suo gesto estremo è al pari di una confessione: “Questo suicidio mi ha messo addosso un’immensa rabbia. È stato il suo ultimo atto di vigliaccheria. Il peggior momento di queste settimane. Se avesse avuto dei rimorsi, avrebbe chiesto perdono”.

La Flament definisce Hamilton un predatore: il fotografo, allora cinquantenne, riceveva la giornalista nel suo studio: “Prima ci fotografava poi ci stuprava. Ci rubava la vita e guadagnava con la nostra faccia e i corpi di noi bambine violentate. Quell’uomo riusciva ad avere una tale autorità fisica e psicologica che sapevamo che se avessimo raccontato non saremmo state ascoltate“.

I posti più belli del mondo da visitare almeno una volta nella vita [FOTO]

Domenica Live diretta

Barbara d’Urso a Domenica Live: la conduttrice si arrabbia con tutti e sgrida i collaboratori