in

Davide Astori morte news: indagati due medici per omicidio colposo

Morte Davide Astori: clamoroso, a nove mesi dall’improvviso decesso del capitano della Fiorentina una notizia inaspettata. Le agenzie di stampa riferiscono in questi minuti che vi sarebbe una svolta nelle indagini: la procura di Firenze ha infatti emesso due avvisi di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del capitano della Fiorentina, nei riguardi di due medici che risultano indagati per il reato di omicidio colposo.

Secondo quanto appreso, si tratterebbe di due professionisti che lavorano in strutture pubbliche incaricate di certificare l’idoneità sportiva degli atleti, una con sede a Firenze e l’altra con sede a Cagliari. Davide Astori quando è morto aveva 31 anni. Era stato trovato senza vita a letto a Udine, la mattina del 4 marzo scorso nella camera d’albergo dove era in ritiro con la squadra, prima della partita contro l’Udinese. La morte lo colse durante il sonno. La notizia lasciò sgomento il mondo dello sport italiano e non solo. Quel tragico 4 marzo la giornata di campionato fu annullata.

Davide Astori

La svolta investigativa dei magistrati toscani arriva dopo il deposito della super perizia eseguita dal professor Domenico Corrado dell’Università di Padova, commissionata dal magistrato titolare delle indagini per stabilire se ciò che ha colpito Astori poteva essere diagnosticato. Mai prima di allora, infatti, vennero evidenziati i problemi cardiaci che Astori aveva. Gli avvisi di garanzia sono già stati inviati negli scorsi giorni agli indagati. L’inchiesta riguarda anche un medico in servizio a Cagliari negli anni in cui Astori, prima di vestire la maglia di Roma e Fiorentina, giocò nella squadra sarda. Non risultano coinvolti nell’inchiesta medici della società viola.

Nadia Toffa Instagram, scatto sexy e dedica ai fan: «Sarò sempre con voi»

Gli anelli per uomo protagonisti della moda maschile