in ,

Decadenza Berlusconi, “no al voto segreto”: protesta attivisti davanti al Senato

Non abbiamo niente da nascondere e tu senatore? Stop al voto segreto!”, così titolavano oggi alcuni dei cartelli sui corpi (quasi nudi) dei protestanti davanti al Senato, attivisti di Avaaz, organizzazione che ha lanciato una raccolta di firme online contro la segretezza del voto per decidere sulla decadenza del senatore Silvio Berlusconi.

Hanno manifestato , in biancheria intima e coperti da cartelli con slogan provocatori, a piazza 5 Lune, a pochi metri dal Senato, invocando il voto palese al grido di “Berlusconi fuori subito!”. Gli attivisti, cavalcando un’iniziativa proposta dal Movimento 5 Stelle, presentando questa petizione hanno raccolto ben 81mila 324 firme di cittadini che chiedono l’abolizione del voto segreto, e ribadiscono con fermezza: “Il voto segreto si è trasformato in uno strumento perverso per realizzare cordate tra i senatori … “.

Vincenzo Santangelo, Senatore M5S e membro della giunta per il regolamento che dovrà decidere la modalità dello scrutinio, ha incontrato gli attivisti che, non casualmente, hanno scelto questa giornata per protestare: si riunisce infatti proprio in data odierna la giunta di Palazzo Madama per valutare la questione del voto segreto. Ma la seduta sarà riaggiornata il 29 ottobre, quando i due relatori, Franco Russo (Pd) e Anna Maria Bernini (Pdl) dovranno fare il punto sulle varie posizioni cui poi dovrà seguire una decisione definitiva in merito.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Aldo e Alessia

Anticipazioni Uomini e Donne: Trono Misto infuocato

Roberto Mancini alla Juventus

Tevez: “Non voglio rifarmi perchè mi interessa solo il mio aspetto interiore”