in ,

Decreto mutui casa: le misure per salvaguardare cittadini e banche

Nelle ultime settimane al Governo si sta lavorando al testo definitivo da presentare alle camere del Decreto Mutui che entro il 21 marzo deve andare a introdurre anche in Italia una direttiva dell’Unione Europea risalente al 2014 proprio relativa a questo argomento. Il dibattito tra le parti è però ampio e si sta cercando di arrivare al miglior testo possibile per tutelare il cittadino ma anche per sveltire quella che oggi è la vendita all’asta delle case espropriate che si dilunga per oltre 3 o 4 anni non salvaguardando né l’ex proprietario né le banche.

Con la nuova normativa infatti, a fronte della firma da parte del richiedente del mutuo della clausola di inadempimento, la banca potrà dopo 18 rate non pagate mettere in vendita la casa senza dover passare dal tribunale. Da una parte questa procedura del Decreto Mutui potrebbe permettere alla banca di essere più “tutelata” nel concedere mutui perché avrebbe la possibilità, in caso di inadempimento del debitore, di vendere all’effettivo prezzo di mercato la casa senza dover passare dai tempi di un tribunale e di un asta che svalutano il valore degli immobili. D’altro canto però il Codacons sottolinea che “c’è il rischio elevatissimo che le banche vincolino la concessione dei mutui all’accettazione di tale clausola da parte dei clienti”.

Convinto invece dell’imparzialità del Decreto Mutui è il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan che ha ricordato che la norma introduce un “ragionevole grado di tolleranza prima di dare avvio a procedure di esecuzione della garanzia in caso di inadempimento del debitore”. Inoltre Padoan ha chiarito che il trasferimento dell’immobile e la relativa vendita “comportano l’estinzione totale del debito anche nel caso in cui il valore dell’immobile sia inferiore al debito residuo” così come “rimane invece confermato il diritto del consumatore, nel caso il bene abbia un valore maggiore rispetto al debito, di ottenere dal creditore l’eventuale differenza”.

Credit Foto: pogonici / Shutterstock

Gabriel Garko e Adua Del Vesco

Non è stato mio figlio anticipazioni prima puntata 15 Marzo 2016: festa interrotta da una tragedia

L Isola dei Famosi facebook

Isola dei Famosi 2016 diretta: durissima punizione per i naufraghi