in ,

DeepFace, l’algoritmo di Facebook che riconosce i volti degli utenti

E’ imminente, presto Facebook sarà in grado di riconoscere i volti presenti nelle foto di milioni di utenti. Il tutto sarà possibile grazie ad una tecnologia all’avanguardia in grado di identificare le facce delle foto che circolano nel social network; un algoritmo di deep learning capace di un vero riconoscimento, al pari di un essere umano.Riconoscimento-facciale-Facebook

Si tratta di un cervello artificiale chiamato DeepFace, che sfrutta un software in grado di effettuare una verifica facciale ovvero riconosce quando due immagini mostrano la stessa faccia. Come funzionerà? Partendo dal confronto tra due o più foto, analizza un’immagine usando un modello 3D di riferimento, e corregge l’angolo di visualizzazione rielaborandolo in modo che il viso assuma una disposizione frontale. Successivamente si ottiene una rappresentazione della faccia scannerizzata attraverso una rete neurale a 9 strati con oltre 120 milioni di connessioni. Qualora DeepFace identifichi un numero sufficiente di elementi simili, e quindi compatibili, in due o più immagini, allora dedurrà che quelle facce sono uguali.

Un riconoscimento facciale artificiale dotato di accuratezza e precisione, costato milioni di euro e scaturito da un ‘addestramento’ in rete fatto con l’utilizzo di un dataset composto da 4 milioni di facce di oltre 4.000 persone. Il team che ha lavorato al progetto definisce questo un sistema di “verifica facciale”, che sa capire se i volti raffigurati in due fotografie appartengano alla stessa persona. DeepFace riesce a farlo nel 97,25% dei casi. Sono svariati i campi in cui l’algoritmo potrebbe essere impiegato, da quello della sicurezza negli edifici a quello commerciale. Un’innovativa tecnologia che però inquieta i più diffidenti che si domandano: “E la privacy?”.

Andrea Pirlo

Video – Europa League, Fiorentina-Juventus 0-1: Pirlo spegne i ‘sogni viola’

Kurt Cobain, spuntano nuove immagini a venti anni dalla morte