in ,

Delitto Yara Gambirasio, Bossetti: domani la visita dei genitori in carcere

Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore bergamasco accusato dell’omicidio della piccola Yara Gambirasio, incontrerà probabilmente domani, nel carcere di Bergamo presso il quale è detenuto, i genitori Ester Arzuffi e Giovanni Bossetti. Secondo alcune indiscrezioni, la visita, tanto voluta e chiesta a gran voce da Bossetti in questi oltre 40 giorni di detenzione, dovrebbe aver luogo in mattinata.

Si tratta di una concessione importante per l’uomo accusato di uno dei più efferati delitti della cronaca italiana. Nonostante avesse tentato più volte, tramite i suoi legali, di ottenere il permesso per un colloquio coi familiari, questo gli è stato sempre negato. Domani, forse, per la prima volta, Bossetti incontrerà i genitori. Sarà dunque il primo dialogo con l’uomo che per una vita intera ha ritenuto e chiamato  padre, il primo confronto a tu per tu con la madre, accusata di aver nascosto per anni ai figli e al marito un segreto inconfessabile.

La questione della paternità, infatti, risulta ancora molto controversa. I risultati degli esami del dna hanno svelato che il genitore biologico del presunto assassino di Yara sarebbe Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, con il quale Ester Arzuffi avrebbe avuto una relazione, la quale però è sempre stata smentita dalla donna, che fin dalle prime ore dopo l’arresto di Massimo Giuseppe, ha assicurato che egli è figlio di suo marito. Forse questo primo incontro di domani potrà chiarire i tanti dubbi sollevati dagli ultimi sviluppi delle indagini e chissà, aprire forse, nuovi scenari.

 

Calciomercato Torino news: sulla questione Cerci si espone Urbano Cairo

Milano classifica dei nomi comuni ed originali

Le Social Street a Milano si ampliano in Social City con un progetto degli studenti dello IED