in

Den Harrow, lo sfogo di Stefano Zandri: «Ho sempre odiato la popolarità»

Den Harrow, pseudonimo per Stefano Zandri, è un famosissimo cantante italiano degli anni ’80. Una volta raggiunto l’apice del successo non è stato tutto rosa e fiori come ci si aspettava. La sua è stata una vita di eccessi, fallimenti e sofferenze. Recentemente la sua stella è stata riportata in luce quando ha partecipato all’Isola dei Famosi, ma non è servito a molto. In tanti si chiedono che fine abbia fatto ed oggi ai microfoni di Radio Cusano Campus ha rivelato dettagli sconvolgenti della sua vita. Il pubblico è rimasto senza parole.

den harrow stefano zandri

La storia di Den Harrow

Secondo la biografia ufficiale diffusa all’epoca del maggior successo, Den Harrow si sarebbe chiamato Manuel Stefano Carry, nato il 4 giugno 1962 a Boston, Massachusetts (e trasferitosi all’età di 4 o 5 anni in Italia. Questo avrebbe giustificato la sua maggiore competenza linguistica in italiano rispetto all’inglese. In realtà Den Harrow nasce Stefano Zandri a Nova Milanese. In pochi anni il suo progetto diventa un vero e proprio fenomeno degli anni ’80, ma come abbiamo detto non tutto era rosa e fiori.

Mi ha tolto tutta la mia gioventù perché mentre gli altri andavano a ballare, io prendevo 4 aerei al giorno, ero guardato a vista in hotel, ho girato il mondo ma non mi ricordo niente delle città che ho girato a parte gli hotel – si è sfogato Zandri -. Inoltre quando sei popolare la gente ti invidia e ti cita, se non fossi stato Den Harrow nessuna delle mie mogli sarebbe andata in tv a inventarsi che io la picchiavo. Mi sono ritirato, sono andato a vivere a Malaga, perché sono rimasto molto deluso dall’Italia”.

den harrow stefano zandri


Leggi anche: Costantino Vitagliano Instagram, l’asciugamano non copre: «Ci vuoi far venire un infarto?»

La partecipazione all’Isola dei famosi

Ho sempre odiato la popolarità. Avrei voluto fare il ballerino. Andavo a ballare in una discoteca di ragazzini e quando ballavo tutte le ragazzine si mettevano lì intorno a ballarmi. Un produttore mi diede una canzone già pronta da cantare e purtroppo andò bene. Se tornassi indietro non farei più Den Harrow perché mi ha tolto più di quello che mi ha dato“, ha confessato amareggiato Zandri che poi è tornato a parlare della sua partecipazione all’Isola dei Famosi e di come un episodio in particolare, quello del suo pianto, abbia avuto conseguenze pesanti per lui.

Ho venduto milioni di dischi, dopodichè è bastato un pianto in un reality per farmi massacrare dalla gente che fino a un giorno prima mi adorava e ballava i miei dischi. Mi hanno preso per il culo per anni anche per strada, per tutti ero quello che piangeva all’Isola. La gente è frustrata, sta male e non è felice, appena vede qualcuno che sta meglio di lei gli butta contro di tutto. Ho visto gente andare contro Gerry Scotti perché aveva fatto un errore in un suo programma. Mi sono ritirato anche per questo. Negli anni 80-90 la gente stava un po’ meglio, poi i social hanno dato voce a tutti i deficienti e i rincoglioniti di questa terra, quando sei anonimo puoi dire di tutto”.

Statua della Libertà veniva inaugurata oggi: 10 curiosità che (forse) non sai

Wanda Nara Instagram, scollatura esagerata: si stende sul divano e i fan impazziscono