in ,

Denise Bidot, la modella curvy contro Victoria’s Secret: “Porte aperte alle taglie forti”

E’ il sogno di ogni modella, diventare un bellissimo angelo di Victoria’s Secret. Tranne che per Denise Bidot, la modella curvy che ha deciso di farsi portavoce della bellezza fuori taglia, scagliandosi di rimando contro le magrissime top model di Victoria’s Secret. La sua battaglia è più generalmente al sistema della moda e agli stereotipi di bellezza da essa fomentati.

Penso che dovrebbero dare il buon esempio e includere anche modelle di taglie forti. Sarebbe una forte presa di posizione da parte di Victoria’s Secret soprattutto perché, a causa delle mie curve, non ho mai potuto comprare nulla da loro. Non entro nella maggior parte dei loro prodotti!“, ha lamentato Denise Bidot in una recente intervista. Una critica non soltanto da addetta ai lavori, ma anche e soprattutto da cliente curvy che non riesce ad indossare la succinta lingerie firmata Victoria’s Secret, sognata da tantissime donne.

La Bidot ha poi aggiunto: “Dovrebbero trovare il modo per farci sentire accolte e farci capire che loro ci accettano. Sarebbe come dire a noi modelle delle taglie forti che siamo bellissime e che le donne vanno amate e apprezzate a prescindere dalla loro taglia“. In attesa di una piccola rivoluzione tra le fila di Victoria’s Secret, Denise Bidot ha già deciso di fare la sua parte non soltanto con le sue dichiarazioni ma anche con la sua immagine, protagonista di una discussa e recente campagna pubblicitaria.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

festival di sanremo 2016, sanremo 2016 carlo conti, sanremo 2016 emma, sanremo 2016 the kolors

Festival di Sanremo 2016, Carlo Conti vorrebbe Emma e i The Kolors in gara

TORINO DONNA SI TAGLIA LA GOLA

Brescia, agguato in pizzeria: vittime denunciarono spaccio droga nel quartiere