in

Denise Pipitone: cade pista impronta mano ma forse c’è un’altra speranza

Denise Pipitone news: nell’ottobre del 2017 vi avevamo parlato degli accertamenti disposti dalla procura di Marsala che aveva incaricato i Ris di Messina di effettuare nuove analisi, rese ora possibili grazie ai nuovi e sofisticati strumenti di indagine, sui frammenti di impronta repertati dagli investigatori in diversi luoghi interessati dalla indagine relativa alla scomparsa della piccola Denise, avvenuta a Mazara Del Vallo il 1° settembre 2004.

lettera mamma denise pipitone

Denise Pipitone: due donne potrebbero sapere la verità

Ebbene, secondo quanto riportato da Angela Corica del settimanale Giallo, “Purtroppo probabilmente non sarà possibile estrapolare nessun Dna. Esito negativo, dunque, della piccola Denise non è stata trovata traccia. E forse non si tratta neppure di una manina. Ma ci sono altre speranze, tante persone che sono state sentite come testimoni e si sono contraddetti o non hanno detto tutta la verità. Due in particolare… i consulenti della difesa sono a lavoro per rivedere tutto ciò che hanno detto queste e altre persone”. Insomma, da quella presunta impronta di mano non si è avuta la tanto attesa svolta, tuttavia secondo l’indagine fatta dalla Corica, la vicina di casa di Anna Corona (all’epoca dei fatti moglie del padre di Denise) e una collega potrebbero conoscere la verità. Le testimonianze delle due donne adesso “andrebbero riesaminate”, evidenzia il settimanale diretto da Andrea Biavardi.

scompasa denise pipitone news pista facebook

Lo sfogo di Piera Maggio, ancora in attesa di verità e giustizia

“Sono trascorsi quattordici anni dal sequestro della nostra bambina, ma nulla è cambiato. La mancanza di verità e giustizia permane nel tempo. Chi sono i colpevoli del rapimento di Denise? Su questo non abbiamo dubbi, senza dover aggiungere altro… Noi genitori meritiamo e pretendiamo delle risposte certe e concrete dalla giustizia italiana, i bambini non spariscono nel nulla! Rimaniamo in attesa, impantanati dentro delle verità nascoste, dietro l’omertà e la codardia di alcuni”, questo il duro sfogo della madre della piccola, Piera Maggio. “A tutti coloro che sono stati coinvolti nel nostro caso, in ogni senso, poniamo una domanda: se fosse stata vostra figlia a ricevere tanto male, vi sareste rassegnati davanti a tanta immane crudeltà e ingiustizia…? Non avremo mai pace finché non ci sarà giustizia e verità, tanto meno l’avranno i responsabili. Ai mostri che vigliaccamente si sono macchiati di tale gesto, auguriamo che tutto il male procurato come un boomerang gli torni contro. I bambini non si toccano! Noi non molleremo e continueremo sempre a cercare Denise, figlia nostra e dell’Italia intera”.

Leggi anche: Denise Pipitone news analisi impronte, Roberta Bruzzone: “Chi l’ha rapita non potrà più mentire”

Ferentino, violenza a scuola: maestre incastrate dalle telecamere nascoste

Stephen King, nasce oggi il maestro dell’horror: ecco 5 cose che (forse) non sai su di lui