in ,

Denise Pipitone intercettazioni inquietanti: “Dove la devo portare?”

A Mattino Cinque vengono mandate in onda delle intercettazioni che gettano ulteriori ombre sulla sorte che sarebbe toccata alla piccola Denise Pipitone, scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo. Gli inquirenti hanno orientato le proprie indagini principalmente nell’ambito familiare sin dall’inizio.

Le frasi più inquietanti, che però necessitano contestualizzazioni precise che ancora sfuggono, sono quelle che la sorellastra di Denise, Jessica, scambia con la propria madre in Procura. La ragazza ad un certo punto dice, in riferimento alla bimba: “L’ho portata a casa“.

Da brividi, ma del tutto vaghe e soprattutto anonime, sono quelle raccolte mediante una cimice posta sullo scooter di Jessica. Si coglie un dialogo fra due uomini avvenuto in data 24 novembre 2004. Una voce maschile dice: “Vai a prendere Denise?“, l’altro anonimo ribatte: “Ma dove la devo portare?”. “Fuori”

Seguici sul nostro canale Telegram

PENSIONI 2017, ape social e quota 41 al via l'accertamento dell'Inps e i termini per le domande tardive

Riforma pensioni 2015, pensioni di anzianità: proposta di riduzione dell’età pensionabile

falso passaporto pakistano su volo per Londra

Fiumicino, passeggero con falso passaporto pakistano: bloccato aereo in pista