in

Depressione, ecco i sintomi da non sottovalutare

Spesso quando si è tristi è giù di corda si usa l’espressione “Oggi sono depresso”, una frase capace di scatenare immediatamente un’immagine di disagio interiore che ricorda chi soffre di depressione. In questi casi però è utilizzata per far capire a chi ci sta vicino che non è un buon momento, una condizione passeggera di malessere che ben presto sparirà, che non corrisponde alla reale presenza di questo disturbo dell’umore.

Le persone che soffrono di depressione presentano una serie di sintomi che durano per un periodo prolungato, che quindi non hanno carattere episodico. L’abbassamento del tono dell’umore per tutta la giornata, la mancanza di interesse per le attività quotidiane, la sfiducia nelle proprie capacità sono alcuni dei sintomi da non sottovalutare. Altri segnali che possono mettere in allarme sono: l’insonnia, con risvegli notturni frequenti e difficoltà a riprendere sonno, in alcuni casi, invece, può comparire anche l’ipersonnia per quasi tutto il giorno. Difficoltà a concentrarsi, di prendere decisioni, senso di stanchezza mentale e mancanza di energie sono altri elementi da non trascurare.

La perdita d’appetito con una riduzione significativa di peso è un altro aspetto che si può presentare, ma anche il suo aumento se è associato ad altri sintomi può essere un segnale. Sensi di colpa e sentimenti di autosvalutazione possono essere parte del vissuto delle persone che soffrono di depressione. Nel momento in cui si ha il sospetto di avere questo disturbo o che una persona a noi cara possa soffrirne è bene rivolgersi a uno specialista, che offrirà il supporto necessario per affrontare questo male, non così raro come a volte si pensa.

Photo credit: Antonio Guillen/shutterstock

Bimbo morto in metro a Roma

Roma, bimbo di 4 anni morto in metro: precipitato nella tromba dell’ascensore

Moto Gp

Moto Gp, Gran Premio Sachsenring: Rossi-Marquez, scintille in conferenza stampa