in

Depressione nascosta: 7 comportamenti tipici di chi ne soffre

La Depressione nascosta è una patologia che colpisce moltissime persone. Spesso, però, può rimanere riposta in un angolo, sconosciuta e inosservata alle persone chi ci gravitano attorno. Le persone che ne soffrono, non sempre ricevono una diagnosi concreta e tendono a non parlarne con nessuno, nemmeno con i propri parenti. Si pensa sempre che sia facile rendersi conto della sofferenza altrui, ma in molti casi non è così. Ecco 7 comportamenti tipici di chi è affetto da questa patologia.

Comportamenti anomali in relazione al ritmo sonno-veglia e al cibo: le persone affette da depressione nascosta possono dormire molto o rimanere svegli fino a notte inoltrata. Allo stesso modo, possono mangiare molto o rimanere spesso a digiuno. Depressione significa anche non avere controllo sulle proprie emozioni e queste azioni possono equilibrare la loro condizione.

Inventare ottime storie per nascondere il proprio disagio: saltare un pasto, farsi del male sono solo alcune delle azioni, forse le più comuni. Per nasconderle, però, sanno inventare storie e racconti plausibili, in grado di giustificare ogni loro piccola azione e fare in modo che le attenzioni che riserviamo loro, vengano dirottate su qualcos’altro.

Percezione della vita e della morte più complessa: non tutte le persone affette da depressione pensano spesso al suicidio. Anzi, la morte, come la vita, sono argomenti in grado di esasperarli e farli piombare nella disperazione, soprattutto in relazione alla delicatezza propria che caratterizza l’esistenza. La riflessività è un sintomo comune in questi casi.

Chi è affetto da depressione nascosta può nascondere uno spiccato talento: spesso sono persone con un talento particolare e con una forte empatia verso il prossimo. Molti artisti, infatti, ne hanno sofferto: dalla musica, alla letteratura alla pittura, in tutti questi campi la depressione è comparsa molte volte. Si parla di soggetti tormentati, capaci di esprimere se stessi in modo unico e raro e di comprendere la bellezza dietro le piccole cose.

Ricerca costante di un obiettivo: si sente dire spesso che la vita non ha senso e che glielo diamo nel momento in cui compiamo un’azione in libera scelta. Per chi soffre di depressione nascosta vale la stessa regola, ma vissuta con maggiore intensità: cambiano percorso molto spesso e portano dentro di sé una costante sensazione di inadeguatezza.

Comportamenti abitudinari: nonostante vi siano rimedi concreti a questo disturbo, come i farmaci o la psicoterapia, spesso chi ne è affetto ricorre ad azioni rituali: esercizi fisici, ascoltare musica, scrivere, passeggiare possono essere elementi distraenti per questi soggetti, utili a reprimere i propri demoni.

Spesso appaiono felici e ottimiste: non è sempre vero che chi soffre di depressione abbia un’inclinazione marcata ai comportamenti tristi. Al contrario, per nascondere il loro disagio, queste persone adottano comportamenti neutri, cercano di apparire felici e soddisfatte della loro vita. Questo accade perché cercano di esaltare solo gli aspetti positivi.

[dicitura-articoli-medicina]

parla medico killer nizza

Strage Nizza, parla il fratello del killer: “Mohamed neanche pregava”

Il Segreto facebook

Replica Il Segreto oggi 19 Luglio 2016: ecco dove vedere la puntata