in

Desirée Mariottini stuprata e uccisa a Roma: nuovo agghiacciante particolare dall’autopsia

Desirée Mariottini stuprata e uccisa a Roma: emergono nuovi scioccanti particolari sulla autopsia eseguita sul cadavere della giovane di Cisterna di Latina seviziata, stuprata e uccisa nello stabile abbandonato di San Lorenzo, luogo di spaccio e degrado sito nel centro della Capitale, lo scorso ottobre. Prima che si avessero le prime certezze investigative si disse che la ragazzina si sarebbe prostituita per procurarsi dosi di droga ma siffatta indiscrezione non sarebbe vera.

Apprendiamo infatti dalle pagine del settimanale Giallo, che Desirée era vergine quando è stata violentata dai suoi aguzzini spacciatori. Un dettaglio, questo, che se confermato dimostrerebbe che la giovane vittima non si è mai concessa in cambio di droga. Lo riporta anche Dagospia, anticipando i contenuti del servizio che uscirà sul settimanale Giallo il 2 gennaio prossimo. Secondo la ricostruzione dei fatti, prima di morire Desirée sarebbe stata in quello stabile per due giorni, priva di lucidità perché sotto effetto di droghe e violentata ripetutamente dal branco. Era in stato di semincoscienza. Quel maledetto 17 ottobre 2018 nessuno ha avuto pietà di lei e, sebbene siano stati molti di più, ad oggi sono solo quattro le persone accusate di quello scempio. Si tratta di quattro immigrati clandestini, presunti spacciatori e abituali frequentatori di quel luogo di degrado e delinquenza.

In queste ore si parla delle novità terrificanti sull’esame autoptico eseguito sul corpo della povera Desirée, che dunque non si sarebbe affatto concessa ai suoi aguzzini in cambio di dosi di droga. Non lo ha fatto in quei tragici giorni di ottobre e non lo aveva mai fatto prima di allora. Desirée era vergine, secondo quanto scrive il settimanale Giallo. Le indagini sul caso intanto vanno avanti.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Desirée, medico legale rivela nuovi strazianti particolari sulla sua fine: ancora orrore

Diretta Juventus- Sampdoria: come e dove vedere in streaming la serie A

E’ morto Umberto Marzotto: il “re del tessile” aveva 92 anni