in

Detrazioni fiscali 2013 per spese di ristrutturazione edifici

Occorre sapere che è possibile godere della riduzione sulle spese per la ristrutturazione del 50%. Per tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche, che siano residenti in Italia ed i cui interventi nella ristrutturazione dell’unità immobiliare risponda a specifiche indicate.

Questo il testo cui fa riferimento l’Agenzia delle Entrate:“dal primo gennaio 2012, la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie non ha più scadenza. L’agevolazione introdotta fin dal 1998 e prorogata più volte, è stata resa permanente dal decreto legge n.201/2011 che ha previsto il suo inserimento tra gli oneri detraibili ai fini Irpef”.
led


Nell’elenco dei beneficiari rientrano anche le famose luci a led, che oltre ad essere una moda, almeno al principio, ormai stanno sostituendo quelle alogene. Le luci a led, una delle ultime chicche nel campo dell’illuminazione, rispetto ai costi abbastanza eccessivi della loro comparsa sul mercato, negli ultimi mesi i prezzi hanno subito dei crolli significativi.

In riferimento alle possibilità di detrazione, ecco gli altri interventi per cui è possibile risparmiare:
Interventi finalizzati alla cablatura degli edifici, al contenimento dell’inquinamento acustico, al conseguimento di risparmi energetici, all’adozione di misure di sicurezza statica e antisismica degli edifici, all’esecuzione di opere interne.

Opere finalizzate al risparmio energetico, anche se non sono delle vere e proprie opere edilizie. (come nel caso dei Led)

Fino al 30 giugno quindi chi ad esempio sostituisce le lampade tradizionali con luci a led potrà godere di un risparmio sulla spesa delle detrazione d’imposta lorda sul reddito pari al 50% delle spese.
Per poter ottenere quindi la detrazione fiscale saranno necessari i certificati e le asseverazioni.

Expo 2015 porterà 150 mila posti di lavoro? Intanto si accumulano i ritardi

Galatasaray: Eboué prende in braccio un giornalista e poi lo intervista (video)