in ,

Detrazioni fiscali 2017 casa: le agevolazioni per eliminare le barriere architettoniche

Detrazioni fiscali 2017 casa: le novità sulle agevolazioni per chi ha un disabile in casa

Per chi ha una persona disabile in casa è fondamentale avere spazi che possano accogliere tutte le necessità di movimento. Spesso per questo motivo sono necessarie delle ristrutturazioni volte a portare in casa gli strumenti necessari a questa situazione. Quali le detrazioni fiscali 2017 casa per chi ha una persona diversamente abile in casa? Ecco le ultime novità rese note dall’Agenzia delle Entrate.

Ancora per tutto l’anno saranno importanti le detrazioni fiscali 2017 casa alle quali le persone che vivono con un disabile e che devono effettuare dei lavori di ristrutturazioni potranno accedere. Per gli interventi di ristrutturazione edilizia sugli immobili ove è residente un disabile infatti è possibile fruire di una detrazione Irpef pari al 50%, da calcolare su un importo massimo di 96 mila euro. Ciò però vale esclusivamente per coloro che hanno effettuato la spesa nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2017.

Cambieranno invece le cose a partire dal prossimo anno; salvo cambiamenti al termine di questi dodici mesi infatti la detrazioni si abbasserà al 36%, da calcolare su un importo massimo di spesa di 48 mila euro per i lavori effettuati dal 1° gennaio 2018. E’ fondamentale infine sapere che questo tipo di detrazioni fiscali 2017 casa, esclusivamente legate ad una ristrutturazione edilizia dell’immobile, non sono fruibili contemporaneamente all’agevolazione del 19% prevista per le spese sanitarie riguardanti i mezzi necessari al sollevamento del disabile.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

Detrazioni fiscali 2017 casa: gli interventi che rientrano nelle agevolazioni

Non tutti i lavori e gli acquisti utili ad una più confortevole situazioni abitativa per un disabile rientrano però nelle detrazioni fiscali 2017 casa di cui ha reso noto l’Agenzia delle Entrate. Rientrano infatti tra le spese che godono delle agevolazioni lavori effettuati per l’eliminazione delle barriere architettoniche, quindi ad esempio l’istallazione di ascensori e montacarichi ma anche lavori eseguiti per la realizzazione di strumenti che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo tecnologico, siano idonei a favorire la mobilità interna ed esterna delle persone portatrici di handicap grave.

Si parla però esclusivamente di lavori che aiutino la persona disabile nella mobilità interna o esterna all’immobile. In questo caso quindi si prendono in considerazione per le detrazioni fiscali 2017 casa anche lavori per la realizzazione di un elevatore esterno all’abitazione nonché volti alla sostituzione di gradini con rampe, sia negli edifici che nelle singole unità immobiliari, se conforme alle prescrizioni tecniche previste dalla legge sull’abbattimento delle barriere architettoniche.

=> Scoprite le ultime novità per richiedere il Bonus Mobili 2017!

Detrazioni fiscali 2017 casa: come è possibile godere delle agevolazioni

Esattamente come per tutte le altre detrazioni fiscali 2017 casa legate ad una ristrutturazione, per poterne godere è necessario conservare dei documenti importanti da presentare in occasione della compilazione del 730. Tra di essi vi sono tutti i documenti relativi alle domande e alle delibere per poter procedere con i lavori ma soprattutto i bonifici di pagamento: esclusivamente con questo metodo di pagamento infatti è possibile essere in regola per godere delle detrazioni fiscali 2017 casa. Per saperne di più, potete consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate nella sezione “L’Agenzia informa”. 

Diretta Sutton – Arsenal dove vedere in tv, info Rojadirecta e streaming gratis ottavi FA Cup

Angelina Jolie Brad Pitt divorzio

Angelina Jolie e Brad Pitt, l’attrice parla dopo il divorzio e scoppia a piangere: ecco cosa ha detto