in ,

Diabete cause: cattiva alimentazione e vita sedentaria tra le principali

Continuano gli studi su una delle patologie che maggiormente colpisce la popolazione occidentale, il diabete. Secondo un recente studio pubblicato sul FASEB Journal, sembrerebbe che una cattiva alimentazione possa essere tra le cause che influenzano l’insorgere del diabete di tipo 2. Certamente esiste una predisposizione genetica, mentre il sovrappeso o l’obesità paiono influenzare meno di quanto si credesse l’insorgere del diabete.

E’ stato portato avanti da alcuni ricercatori un esperimento su coppie di gemelli, quindi con lo stesso patrimonio genetico, ma che avevano un peso differente: l’uno nella norma, l’altro in sovrappeso. Ad essi è stato chiesto di pranzare più volte in fast food e poi si sono sottoposti a esami completi. Matej Oresic, coordinatore dello studio danese, ha spiegato che “la risposta al pranzo è risultata simile in entrambi, nel gemello magro e in quello grasso: il profilo genetico quindi incide più del peso nella risposta metabolica al pasto”. Ciò significherebbe che ciò che si mangia e si beve, e non solo il numero di calorie che si introducono, incide sulla propria salute.

Stando a quanto emerso dallo studio pubblicato sul FASEB Journal, certamente la predisposizione genetica influisce sul presentarsi del diabete di tipo 2 ma, d’altro canto, molto fanno anche un’alimentazione sana e uno stile di vita dinamico. “Il diabete è un’emergenza globale, ma può essere prevenuto e fermato con modifiche delle proprie abitudini” ha osservato Eberhard Standl, del Munich Diabetes Research Group. E ciò significa muoversi almeno 30 minuti al giorno facendo attività fisica e mangiare in modo salutare, in particolare fibre, e limitare invece il consumo di grassi saturi che si trovano in alimenti come carni grasse, dolci, formaggi.

Credit Foto: ratmaner / Shutterstock

Pride Prejudice Zombies Trailer

Film Febbraio 2016, PPZ – Pride+Prejudice+Zombies: il trailer del nuovo horror in arrivo al cinema

Mancini addio Inter

Napoli – Inter, Mancini: ‘Sarri è un razzista, non può stare nel calcio un uomo così’