in

Diabete cura: aghi e siringhe addio, arriva l’insulina in pillole

L’iniezione a base di insulina come cura contro il Diabete potrebbe presto diventare un semplice ricordo. Aghi e siringhe, oggetti medici non particolarmente apprezzati dalla maggior parte dei pazienti affetti da questa malattia, potrebbero non essere più necessari. L’insulina, infatti, verrà somministrata per via orale.

Gli studiosi della Niagara University, durante il meeting nazionale dell’American Chemical Society a Philadelphia, hanno reso noto i risultati dei test in vivo, definitivi molto incoraggianti, con i quali potrebbe essere possibile somministrare l’insulina tramite semplici pillole. Mary McCourt, uno dei coordinatori dello studio, ha infatti dichiarato: “Abbiamo sviluppato una nuova tecnologia chiamata Cholestosome che è una particella neutra a base lipidica in grado di fare alcune cose molto interessanti

Tramite questo tipo di tecnologia, infatti, i ricercatori sono riusciti a mettere sotto capsula l’ormone insulina, necessario nei pazienti affetti da Diabete. Si tratta di molecole lipidiche naturali, totalmente diverse rispetto ai classici farmaci oggi in circolazione e basati sui lipidi. Una volta assemblati come minuscole sfere, infatti, queste molecole sono in grado di resistere ai succhi gastrici prodotti nello stomaco durante la fase digestiva. Una volta entrati nell’intestino, vengono riconosciute dal nostro organismo come materiale da assimilare. Come è facile intuire, la lotta al Diabete potrebbe assumere molto presto una nuova è più semplice forma. I ricercatori continueranno i test fino a raggiungere la sperimentazione umana.

Pensione anticipata e Ape scuola entro il 2017

Inizio scuola 2016/2017: consigli per risparmiare su libri, zaini e diari

festival della mente sarzana 2016 programma

Festival della Mente 2016, Sarzana: il programma del festival europeo dedicato alla creatività