in

Diciotti, Matteo Salvini sott’accusa: Tribunale dei Ministri chiede di procedere contro di lui

Secondo alcune fonti del Viminale il Tribunale dei Ministri ha chiesto l’autorizzazione a procedere contro il Ministro dell’Interno Matteo Salvini per il reato di sequestro di persona in relazione al caso Diciotti, la nave rimasta bloccata per cinque giorni al porto di Catania con a bordo più di 150 migranti. Al vicepresidente del Consiglio viene imputata la responsabilità di aver impedito che questi sbarcassero con una nave militare italiana. Stando ai giudici le premesse perché il leader della Lega venga accusato ci sono tutte.

Caso Diciotti: di cosa è accusato Matteo Salvini?

Ovviamente è arrivata subito la risposta di Matteo Salvini, che ancora una volta ha scelto i social per commentare un fatto che lo riguarda in prima persona. Con una diretta su Facebook il ministro dell’Interno ha scelto di rendere partecipi gli italiani delle accuse mosse dal Tribunale dei Ministri: «Ci riprovano. Rischio da 3 a 15 anni di carcere per aver bloccato gli sbarchi dei clandestini in Italia. Non ho parole. Paura? Zero. Continuo e continuerò a lavorare per difendere i confini del mio Paese e la sicurezza degli italiani. Io non mollo. Continuo e continuerò a lavorare per difendere i confini del mio Paese e la sicurezza degli Italiani!». Inutile dire che il popolo del web si è diviso: da un lato i sostenitori del leader della Lega, che non si stancano di ringraziarlo per i provvedimenti presi, dall’altro quelli che approvano il fatto che il caso Diciotti non sia stato archiviato. Vi ricordiamo che all’epoca dei fatti, lo scorso agosto, Salvini era stato indagato assieme al capo di Gabinetto del Viminale Piantedosi per sequestro di persona aggravato, abuso d’ufficio e arresto illegale. 

Sea Watch, Matteo Salvini: «I porti sono e resteranno chiusi!»

Proprio questa mattina Matteo Salvini si è espresso con fermezza a proposito dell’iniziativa della Sea Watch, definendola una provocazione. Il ministro dell’Interno non cambia di una virgola la sua posizione e ribadisce che i 47 migranti al largo della Sicilia dovranno fare rotta altrove: «Nessuno sbarcherà in Italia. Siamo pronti a mandare medicine, viveri e ciò che dovesse servire ma i porti sono e resteranno chiusi!». Sulla stessa lunghezza il vicepremier Luigi Di Maio che ha suggerito all’ONG di «puntare la prua verso Marsiglia e far sbarcare le persone sul suolo francese, anziché aspettare inutilmente nelle acque italiane per giorni».

leggi anche l’articolo —> Gessica Lattuca Favara news, parla il padre: il signor Giuseppe ha dei sospetti molto precisi

 

24 novembre

Bohemian Rapsody, i retroscena: Brian May e Roger Taylor raccontano il “vero Freddie Mercury”

Gessica Lattuca Favara news, parla il padre: il signor Giuseppe ha dei sospetti molto precisi