in ,

Diego Armando Maradona: il suo ultimo spettacolo a Buenos Aires, 13 anni fa

10 Novembre 2001 55 mila persone sono giunte alla “Bombonera” per rendere omaggio al Dio del Calcio. El Pibe de Oro, Diego Armando Maradona, avrebbe dato spettacolo in un campo da gioco per l’ultima volta. Lo scenario è dei migliori: l’atmosfera sugli spalti è caldissima e in campo si affrontano l’Argentina e il Resto del Mondo, un mix di stelle passate, presenti e future. Al momento degli inni sembra di ritornare indietro di 11 anni, al Mondiali di Italia ’90 quando Diego pianse perché gli italiani fischiarono l’inno argentino, questa volta Maradona si è commosso per ringraziare tutta quella gente che, nonostante tutto, lo considerava il migliore di sempre.

Questa volta non siamo a Roma, questa volta siamo a casa sua: lo stadio del suo Boca Juniors che gli ha aperto la strada verso l’olimpo del Calcio. Quel giorno Diego aveva 41 anni e non scendeva in campo da 4 lunghi anni, lo scatto quindi non era quello dei tempi d’oro ma il “Pibe de oro” e la straordinaria visione di gioco erano rimasti intatti, lo dimostra fin da subito fornendo assist al bacio ai compagni. Tutta la gente è li per vedere di nuovo la “diez” sulle spalle del suo legittimo proprietario, 7 anni dopo l’amara squalifica per doping a Usa ’94, di cui ci ricordiamo l’esultanza quasi indemoniata contro la Grecia.

Ma quel 10 Novembre tutto era alle spalle: è l’omaggio a Diego che può festeggiare trasformando un rigore generoso che porta l’Argentina sul 3 a 1. Ma c’è ancora tempo per l’ultimo colpo ad effetto, quelli che Diego era abituato a fare col pallone tra i piedi, sotto la camiseta argentina c’è quella del Boca Juniors, la Bombonera esplode di gioia e Diego sprofonda di nuovo nel pianto. La partita si conclude 6 a 3 per l’Argentina e alla fine Diego saluta e ringrazia tutti: “Il calcio resta la cosa più bella del mondo, ringrazio voi tutti per essere qui e ringrazio Dio per avermi fatto del Boca, non dimenticherò mai questa giornata.”

selvaggia lucarelli de sica servillo emis killa

Selvaggia Lucarelli Facebook: contro Rosalinda Celentano?

Ventura Torino

Torino calcio ultimissime, Ventura: “Con la Roma divario troppo evidente”