in

Dieta dopo le feste natalizie: come dimagrire e disintossicarsi in tre giorni

Durante le feste natalizie il corpo e la mente trovano appagamento insieme, concedendosi un po’ di buona cucina, senza pensare troppo alle calorie e all’eccesso di portate. Dalla Vigilia di Natale all’Epifania, si mangia di più e stare bene a tavola porta allegria, l’importante è saper riprendere il proprio ritmo dopo le feste, tornando in forma. Ecco una dieta da poter fare dopo le feste natalizie, come dimagrire e disintossicarsi in tre giorni.

Giorno 1: Colazione – 250 g di macedonia di frutta fresca e 1 succo di mirtillo con 1 cucchiaino di miele; Spuntino – una tazza di thè verde; Pranzo – una porzione di minestrone con patate ed una spremuta di agrumi; Merenda – un centrifugato di carote, sedano e kiwi; Cena – un’insalata di cipolla, pomodori e lattuga con mezzo ananas e tre cucchiaini di mais dolce, un succo di prugne.

Giorno 2: Colazione – 2 fette biscottate integrali con 2 cucchiaini di marmellata a scelta e un succo di mirtillo con 1 cucchiaino di miele; Spuntino – una tazza di thè verde; Pranzo – 60 g di riso al pomodoro, mezzo ananas ed una spremuta di agrumi (pompelmo o arancia); Merenda – un centrifugato di carota, sedano e kiwi; Cena – una porzione di minestrone con le patate di 150-175 g, e una di legumi di 60-70 g, concludendo con mezzo ananas.

Giorno 3: Colazione – 40 g di cereali integrali in un bicchiere di latte parzialmente scremato, un succo di mirtillo con 1 cucchiaino di miele; Spuntino – una tazza di thè verde; Pranzo – 60 g di riso al pomodoro, 150 g di platessa cucinata al vapore, mezzo ananas; Merenda – un centrifugato di carota, sedano e kiwi; Cena – una porzione di insalata di cipolla, pomodori e lattuga, una porzione di fiocchi di formaggio magro di 150 g, un panino integrale, concludendo con mezzo ananas.

Tav nuovo attentato

Bologna-Milano, Alta Velocità a rischio attentati: ritrovata una tanica con nafta lungo i binari

Natale con l'influenza

Natale con l’influenza: 120mila italiani a letto con la febbre