in ,

Dieta molecolare: per tenerti in forma conta le molecole dei cibi, non le calorie

Il professor Pier Luigi Rossi, docente e ricercatore specialista in Scienza dell’Alimentazione e in Igiene e Medicina Preventiva, impegnato nel progetto “Pianeta Nutrizione” dedicato alla salute, nell’ambito di “Cibus”, il salone internazionale dell’Alimentazione di Parma, sfata il mito del conteggio delle calorie quale metodo infallibile per evitare di ingrassare. “Recenti scoperte sulla genomica nutrizionale hanno dimostrato che gli alimenti che assumiamo sono in grado di dialogare con le cellule e con il nostro patrimonio genetico” – ha affermato il ricercatore – “Pensare di dimagrire seguendo un’alimentazione ipocalorica è un gossip dietetico: è sbagliato eliminare i carboidrati, molecole essenziali in ogni pasto, che vanno combinate con le proteine in rapporto inverso per poter avere un corpo sano.”.Dieta molecolare per tenersi in forma

Come si fa a mantenersi in forma, quindi? Contando le molecole, dice il prof. Rossi. Egli sostiene infatti che per controllare il peso corporeo e seguire una dieta davvero equilibrata, occorra superare il concetto del “calcolo delle calorie giornaliere” perché queste in realtà non esistono all’interno del corpo umano. Il metodo molecolare proposto dal prof. Rossi è improntato alla qualità nutrizionale degli alimenti, e punta all’equilibrio delle molecole in essi contenute – siano essi carboidrati e lipidi piuttosto che fibre, vitamine o proteine – perché, in quanto ‘modulatori genetici’, se carenti generano un’alterazione dell’efficienza metabolica e ormonale dell’organismo, favorendo quindi sovrappeso.

La dieta molecolare del prof. Rossi prevede 5 pasti principali nell’arco di una giornata, che vanno fatti a distanza di tre ore l’uno dall’altro: colazione, spuntino mattina, pranzo ,merenda e cena. Un ritmo, questo, che mantiene costante il livello di glicemia nel sangue ed evita gli improvvisi crampi allo stomaco per fame. Ancora, consiglia di concentrare il maggior numero di consumo calorico nella prima parte della giornata, per ridurre quello della sera. I condimenti vanno fatti con moderazione; via libera a verdura cruda o cotta a pranzo e a cena e alla frutta per gli spuntini tra i pasti principali. La grammatura, invece, è consigliata per moderare le porzioni di carboidrati, proteine e grassi.

Michal Chrapek facebook(1)

Calciomercato Catania: in arrivo Michal Chrapek dal Wisla Cracovia (Video)

Cannes 2014: Juliette Binoche e Chloe Moretz sorridenti per il photocall per “Clouds of Sils Maria” (Video)