in ,

Dimissioni Renzi: Maria Elena Boschi e il sorriso che non c’è più

Dimissioni Renzi: cosa succede ora

Volevo tagliare le poltrone, ho perso la mia. La mia esperienza di Governo finisce qui”. Così Matteo Renzi ieri sera ha annunciato le sue dimissioni, dopo la bruciante sconfitta nel Referendum Costituzionale con il “No” che ha raggiunto il 59,95% dei consensi. Cosa succede ora? E’ quello che si domandano tutti in queste ore, a partire da quei quasi 32 milioni di elettori, il 68,48% degli aventi diritto, che ieri è andato a votare al Referendum.

Dimissioni Renzi: le lacrime di Maria Elena Boschi

Maria Elena Boschi alla fine non ce l’ha fatta: la madrina del Governo Renzi è scoppiata in lacrime, dopo le dimissioni dell’esecutivo in carica da marzo 2013. Maria Elena Boschi è caduta, insieme ai sogni di riformare la Costituzione e di poter proseguire nel proprio cammino politico al fianco di Matteo Renzi. La notizia del pianto di Maria Elena Boschi, ormai ministro uscente alle Riforme, viaggia in pochissimi minuti: dalla sua stanza d’ufficio arriva nei corridoi del Partito Democratico. Già, proprio dove adesso, dopo le dimissioni del Governo Renzi, ci sarà parecchio da lavorare per tracciare quale sarà il futuro del Partito Democratico.

—> MARIA ELENA BOSCHI COMMENTA LA SCONFITTA ELETTORALE, LEGGI

Dimissioni Renzi: “Se vince il NO non cambia nulla”

Maria Elena Boschi è caduta: figura ministeriale spesso discussa, poche volte al centro delle cronache per le sue qualità politiche, tante altre per essere stata vittima di sberleffi dell’opposizione del web. Il Ministro delle Riforme scelto da Matteo Renzi, a causa di un’oggettiva bellezza estetica, forse, non è stata apprezzata dagli italiani. A renderla più ‘antipatica’, agli occhi del popolo italiano, lo scandalo di Banca Etruria e un coinvolgimento diretto con la presenza del padre di Maria Elena Boschi. “Le riforme sono la cassetta degli attrezzi del futuro, con il Sì vince l’Italia migliore, quelli del No sono coloro che da 30 anni parlano senza far nulla.”

Dimissioni Renzi: quando ci saranno le elezioni

Quando ci saranno le prossime elezioni politiche? Prima di tutto prende quota l’ipotesi che sia rivista la legge elettorale, almeno così sostiene Matteo Renzi e con lui la maggioranza che ancora c’è in Parlamento. L’ipotesi di una nuova legge elettorale vedrebbe d’accordo anche Silvio Berlusconi e Forza Italia, diversamente dal Movimento 5 Stelle che invece da ieri sera chiede che si vada a votare subito.

matteo renzi dimesso, matteo renzi famiglia, matteo renzi figli, matteo renzi moglie, matteo renzi agnese landini,

Matteo Renzi dimissioni, il suo grazie a moglie e figli: ecco la famiglia del premier in uscita

Liste Pd Camera e Senato elezioni politiche 2018

Dimissioni Renzi: 1017 giorni al Governo, ecco cosa ha fatto