in ,

Dimissioni Renzi, Movimento 5 Stelle: “Da domani al lavoro per il Governo 5 Stelle”

Dimissioni Renzi dopo il Referendum

Matteo Renzi è il grande sconfitto del Referendum costituzionale del 4 dicembre: i primi exit poll sono stati una vera e propria doccia gelata per il premier, con una forchetta di venti punti tra il “Sì” ed il “No”.

“L’Italia ha parlato in modo inequivocabile. E’ stata una festa della democrazia, tanti cittadini si sono riavvicinati alla Carta Costituzionale ha detto Renzi. Viva l’Italia che crede nella politica. Il NO ha vinto in modo straordinariamente netto, il mio augurio di buon lavoro.”

“Fare politica per qualcosa è più bello”, dice parlando ai sostenitori del Sì. “Si può perdere una battaglia, ma non si può perdere la consapevolezza che questo è il paese più bello del mondo. Io ho perso, e lo dico a voce alta. In questo paese non perde mai nessuno”.

“Quando uno perde non fa finta di nulla. Credo nell’Italia e che sia giusto provare a cambiarla. Io credo che ci siamo bisogno di scattare, per farla cambiare. L’esperienza del mio governo finisce qui, domani salirò al Quirinale e presenterò le mie dimissioni al Presidente della Repubblica.”

Dimissioni Renzi dopo il Referendum: il commento del Movimento 5 Stelle

Giulia Grillo: “Siamo felici ed emozionati per questa vittoria. Crediamo nella correttezza di questa Costituzione, tante parti di questa Costituzione ancora non sono state attuate. Il nostro obiettivo è realizzare i diritti che i cittadini italiani si vedono negati. Ringraziamo chi, con questo voto, ha sancito per un lungo periodo che questa Costituzione è una Carta in cui si rispecchiano. Nessun’altro dovrà pensare di modificarla con questa superficialità e poca trasparenza derivante da un Parlamento che a oggi è in piedi con una legge con premio di maggioranza incostituzionale.”

Vito Crimi: “Diamo voce agli elettori, loro fanno sempre la scelta giusta quando sono chiamati ad esprimersi.” 

Dimissioni Renzi dopo il Referendum: “Vittoria collettiva”

Danilo Toninelli: “Una vittoria collettiva contro l’insieme di poteri, contro questi partiti non si può mai parlare di leggi sane. Una vittoria collettiva e andare al voto subito, andare al voto con quello che c’è oggi e attendendo con la Corte Costituzionale per le sentenze sui ricorsi contro l’Italicum. Al Senato ci vorranno dei correttivi e andare immediatamente al voto. I partiti non vorranno fare questo, vorranno approvare leggi elettorali ancora peggiori dell’Italicum. Quando saremo in maggioranza approveremo la nostra legge elettorale.”

Dimissioni Renzi dopo il Referendum: “Sconfitta l’informazione di partito”

Alessandro Di Battista: “Siamo soddisfatti e contenti per questa vittoria, con i nostri mezzi seppur scarsi. Trattandosi di un Referendum Costituzionale e quando non c’è quorum abbiamo numeri altissimi, questa sarà la nostra proposta: Referendum consultativi senza quorum. Aboliremo indennità parlamentare e obbligo dimissioni per chi cambia casacca, è grazie ai voltagabbana se succede questo. Questa riforma è costata centinaia di milioni ai cittadini italiani. Vorrei dirvi: è tempo di chiudere con anti-politica legata ai 5 Stelle, noi ce l’abbiamo fatta. Gran parte di telegiornali e televisioni schierate, abbiamo vinto contro tutti.”

Dimissioni Renzi dopo il Referendum: “Da domani squadra Governo 5 Stelle”

Luigi Di Maio: “Ha perso chi pensa sia populismo parlare di reddito cittadinanza e chi pensa che i nostri temi siano secondari e irrealizzabili. Oggi ha perso quella arroganza al potere che abbiamo visto in questi anni da cui impareremo tante cose. Noi da domani siamo a lavoro per la nostra squadra di Governo 5 Stelle. Vogliamo che tutti siano coinvolti, anche chi ha votato Sì. Al Senato si possono fare i correttivi per favorire la governabilità, noi chiediamo di andare al voto il prima possibile. Facciamo i migliori auguri al Presidente della Repubblica e che spero svolga nella maggior serenità possibile.”

Ultimi sondaggi elettorali

Dimissioni Renzi, il discorso: “la poltrona che salta è la mia” (VIDEO)

d'alema

Dimissioni Renzi, D’Alema: “Ecco chi ha vinto e il futuro di Matteo Renzi”