in , ,

Dimmi che pizza mangi e ti dirò chi sei

Non ho ben capito perché, ogni volta che si sceglie di uscire a mangiare con le amiche, inevitabilmente si punti al sushi. Sui navigli, in zona Moscova, all’aperto, a domicilio… Sushi, ecco. A sto giro abbiamo deciso di risfoderare il nostro orgoglio patriottico e di giocarci la carta “pizzata”. Anche lì, vi risparmio le ore di discussioni per segliere il posto. Eh sì, amici. Mettersi d’accordo sulla pizzeria in cui andare non è un gioco da ragazzi! Silvia ama la pizza bassa, secca secca stile pane carasau. Emma va matta per quella versione pizza da asporto. Mari, da buona celiaca, può mangiare solo la pizza con l’impasto apposito e io non sono disposta a scendere a compromessi: la pizza è quella napoletana.

Vinco io: napulé mille colori ha trionfato ancora! Tra un bicchiere di rosso, una spiluccata di mozzarelline fritte (vuoi farti mancare il tocco di salute, scusa?) e un morso di bufala Emma ci racconta del suo ex: non passava domenica senza serata “pizzetta, divano e film d’autore”. Bello eh… Ma variare un attimo no? Silvia interrompe l’argomento sul nascere:

Alt! Che pizza prendeva lui di solito?. Sguardi attoniti di noi altre: forse era il caso di cambiare vino…

Calzone. Lui è un vero amante del calzone… Ma che ti frega scusa?” accenna Emma snocciolando roventi olive nere

Ecco, lo sapevo!!! Una semplice pizza non gli basta! Lui vuole affondare i denti nell’abbondanza! Te l’ho detto: quello lì è uno famelico… Di cibo e attenzioni! Chi sceglie il calzone ti fa sicuramente divertire ma sai bene che l’appetito lo porterà ovunque… Infatti ti ha piazzato le corna con una nonchalance da Oscar!”.

Mi ero sbagliata. Non c’era bisogno di cambiarlo, il vino, ma di ordinarne ancora.

Ma di cosa cavolo stiamo parlando ragazze?” già annusavo nell’aria profumo di un nuovo articolo da sfornare

Non ditemi che non ne sapete nulla! Dimmi la pizza che ordina il tuo uomo e ti dirò chi è!”.

Ho sentito parlare di veggenti, di anziane signore che leggono la mano e di cartomanti. Mai visto nessuno col pendolo oscillante su una pizza appena sfornata in cerca di risposte sul futuro!

A quanto pare, signore e signore, dalla pizza trangugiata con più o meno voracità dal vostro uomo si può evincere la sua personalità.

Margherita con bufala Dop? Per lui la qualità è tutto, tende a precisare Silvietta – assidua lettrice di Cosmopolitan – ed è felice solo quando ha il pieno controllo della situazione… Anche in coppia!

Capricciosa? L’idea di base è : più ingredienti ci sono, meglio è! Anche in coppia sa il fatto suo ma può risultare… Pesante!

Calabrese? A giudicare dai commenti di Silvi, avete trovato un tipo che promette una serata hot! Se poi si preoccupa pure di chiedere salame piccante e un’aggiunta di olio al peperoncino… è fatta!

Napoli? Stiamo parlando di un uomo che non ha tempo da perdere, men che meno a leggersi le 54267 pizze annoverate sul menu. L’uomo alfa predilige questa tipologia di pizza. Per dire…

Quattro formaggi?L’uomo che punta a questa scelta nasconde una certa insicurezza.Punta su un mix di sapori forti ma ben amalgamati. A letto può rivelarsi poco fantasioso ma è il partner perfetto per le donne che amano prendere l’iniziativa: potrete fare di lui ciò che volete!

Parmigiana? Probabilmente tenderà ad ordinarla ad un first date. Avverte la presenza di ortaggi e tende a passare per il salutista di turno (qualcuno glielo dica che quelle melanzane han fatto il triplo salto carpiato nell’olio prima di finire su quella pizza). Si rivelerà presto per quello che è: un carnivoro assetato di doppia razione di crudo. E non solo a tavola…

Silvietta è sempre stata la più naïve del gruppo ma raramente sbaglia. In fin dei conti che ci costa provare? Al prossimo appuntamento col gallo di turno fatevi portare in pizzeria. In caso l’ordinazione non fosse di vostro gradimento, beh… Potete sempre tornarvene a casa col pizzaiolo!

beachwear tendenze

Tendenze moda mare 2015: le frange sono il dettaglio cool dell’estate 2015

Ecco 7 sintomi per capire se si è dipendenti da internet

Dipendenza da internet: sintomi e cause, ecco come capire se devi preoccuparti