in ,

Diritti Tv: sedi di Lega Calcio e di club di Serie A e Serie B perquisite dalla Finanza

Continua l’inchiesta della Guardia di Finanza in merito all‘assegnazione dei diritti Tv per le partite di Serie A e Serie B. L’inchiesta viene condotta dalla Procura di Milano che ipotizza i reati di turbativa d’asta, turbata libertà degli incanti e ostacolo all’attività degli organi di vigilanza, in relazione alla compravendita dei diritti tv avvenuta la scorsa primavera. La Guardia di Finanza ha effettuato alcune perquisizioni approfondite, nella giornata di venerdì, alle sedi di Lega Calcio e di alcuni club di Serie A e Serie B.

Tra gli indagati dalla Procura di Milano risulta anche Marco Bogarelli, advisor della Lega Calcio e numero uno di Infront, società di marketing che gestisce in toto gli introiti provenienti dai diritti tv. Durante la perquisizione, la Guardia di Finanza ha richiesto alla Lega Calcio l’esibizione di alcuni documenti giudicati compromettenti. La Procura di Milano ipotizza a carico di Infront e di alcuni manager, di Bogarelli e due manager di Rti, gruppo Mediaset. Sempre venerdì, la Guardia di Finanza ha perquisito anche gli uffici della società Mediaset.

I musei più belli d'Europa: 7 idee per un viaggio indimenticabile, tra arte e storia

I musei più belli d’Europa: 7 idee per un viaggio indimenticabile, tra arte e storia

attacco terroristico Ankara autobomba

Ankara allarme bomba in metro: chiusa la stazione