in

Diritto alla disconnessione fuori dall’orario di ufficio: in Francia è legge, e in Italia?

In Francia, il diritto alla disconnessione sarà legge a tutti gli effetti a partire dal prossimo gennaio. Si tratta di uno dei primi paesi a garantire questo diritto: non rendersi reperibili al di fuori dell’orario di lavoro evitando di rispondere a e-mail e chiamate su cellulare. Per ora non sono previste delle sanzioni verso le aziende che non adempiono, ma sono già in molte a garantire questa possibilità.

Ad avviare una discussione in tal senso è stato il Gruppo Orange: Bruno Mettling, infatti, uno dei vicedirettori dell’azienda, ha stilato un rapporto successivamente consegnato al governo, da qui, l’inizio della riflessione sul tema. La legge francese si chiama Loi Travail ed è stata approvata lo scorso agosto; nonostante siano state contestate molte delle regole sulla contrattazione, l’articolo 55 è stato accettato con entusiasmo da molti. Infatti, quelle aziende che detengono più di 50 dipendenti dovranno contrattare con i sindacati per garantire modalità e tempistiche in relazione al diritto alla disconnessione.

Molti in Italia si chiedono se questo diritto arriverà mai. Cosa prevede dunque il Jobs Act? In merito all’orario di lavoro, dichiara che l’attività lavorativa verrà regolata tramite accordo fra le parti e dovrà rientrare nei limiti previsti della durata massima del lavoro, sia giornaliero che settimanale. Ciò significa che il datore di lavoro potrà reperire il lavoratore anche al di fuori dell’orario di ufficio, ma solo se preventivamente concordato fra le parti. Di contro, il lavoratore dovrà rispondere tempestivamente alla richiesta. Per quanto concerne il diritto alla disconnessione, nei casi in cui il datore contattasse il lavoratore al di fuori dell’orario previsto e accordato fra le parti, non potrà avanzare alcuna pretesa di risposta in tempi brevi. Inoltre, nell’accordo, devono essere previste tutte le misure tecniche che garantiscano il diritto alla disconnessione da parte del lavoratore.

Il Segreto facebook

Replica Il Segreto oggi 6 Settembre 2016: ecco dove vedere la puntata

caso roberta ragusa ultime notizie

Roberta Ragusa, marito e suocero indagati: il sorriso beffardo di Antonio Logli alla vista delle telecamere