in

Dis-Coll assegnisti di ricerca 2017: novità importanti, ecco cosa cambia

Boccata d’ossigeno per gli assegnisti di ricerca che perderanno involontariamente il lavoro nel 2017. Dal 1° luglio la Dis-Coll, indennità di disoccupazione pensata per sostenere i collaboratori coordinati e continuativi rimasti senza lavoro, verrà estesa anche agli assegnisti e ai dottorandi di ricerca con borsa di studio, “in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dalla stessa data”.

SCOPRI TUTTE LE MISURE A SOSTEGNO DEI DISOCCUPATI SU URBAN POST!

A prevederlo è un emendamento al ddl sul lavoro autonomo presentato dall’on. Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera. Come molti di voi ricorderanno, la misura, il cui destino è rimasto incerto fino a pochi mesi fa, è stata prorogata fino a giugno 2017, secondo quanto previsto dal Milleproroghe. L’estensione della prestazione in favore di assegnisti e dottorandi (precedentemente il sussidio non poteva essere erogato a favore di queste tipologie di lavoratori) viene finanziata attraverso un incremento dell’aliquota contributiva di finanziamento della gestione separata dei collaboratori pari allo 0,51 per cento. Sarà poi compito dell’Inps monitorare gli oneri della misura, riportando i risultati al Ministero del Lavoro e dell’Economia.

Cosa è importante sapere per i richiedenti? Similmente alla NASPI, il lavoratore ha 68 giorni di tempo (a partire dall’evento di interruzione del rapporto di lavoro) per inoltrare la richiesta in via telematica all’INPS; il sussidio viene erogato fino ad un massimo di 6 mesi e l’importo, rapportato al reddito medio mensile ottenuto secondo particolari calcoli, corrisponde al 75% del suddetto reddito medio mensile nel caso in cui lo stipendio sia pari o inferiore a 1.195 euro (in ogni caso, il sussidio non può superare i 1.300 euro mensili).

In apertura: foto di geralt/Pixabay.com

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Pasqua ortodossa offerte dalla Grecia all'Ucraina

Pasqua ortodossa 2017: data e offerte per Grecia, Romania, Moldavia e Ucraina

Replica La Porta Rossa Fiction Rai 1 marzo 2017: come vedere il video integrale