in

Disabili, l’accessibilità agli spazi pubblici diventa più semplice con Mapful

L’accessibilità agli spazi pubblici è sempre un tema molto complicato da affrontare: le barriere architettoniche sono infatti ovunque e, molto spesso, limitano in modo evidente la vita di persone affette da disabilità. Da questo problema è nata Mapful, un’applicazione completamente gratuita che aiuta i disabili nell’individuare i luoghi più o meno accessibili delle città.

Le persone affette da disabilità sono in costante lotta con le barriere architettoniche ovvero tutti quegli elementi che impediscono o limitano la fruizione di servizi e spazi pubblici: per risolvere e aiutare i disabili in questa continua sfida è nata Mapful, un’impresa innovativa che ha creato un’app che permette di localizzare in modo semplice tutti quei luoghi di difficile accessibilità. Ma come funziona? Mapful è un’app disponibile sia per dispositivi Android sia per dispositivi IOs, sia esso IPhone o IPad: una volta scaricata basterà iscriversi gratuitamente per approfittare dell’utile servizio offerto.

Mapful “descrive ai turisti e cittadini con disabilità e difficoltà motoria percorsi urbani accessibili e a tutti, trasporti, servizi, curiosità e notizie storiche” spiega Paolo Loria precisando che Mapful è una delle 4 applicazioni ufficiali del Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco ed ha realizzato ad oggi, con le linee guida dell’Associazione Nazionale A.N.G.L.A.T., percorsi per Roma, Milano, Napoli, Torino e Venezia.

Jamie Dornan film, tutti i progetti del Christian Grey di 50 Sfumature di Nero

Beautiful anticipazioni puntate americane

Beautiful anticipazioni puntate americane: Steffy da uno schiaffo a Quinn e scappa con Liam?