in ,

Disastro EgyptAir ultime notizie: fumo in cabina prima di sparire

È ancora mistero sulle cause del disastro aereo EgyptAir costato la vita a 66 persone. Tutte le piste investigative rimangono aperte, benché sia quella dell’atto terroristico (si ipotizza il kamikaze o una bomba a bordo) la più accreditata, ad oggi non si esclude nemmeno quella del guasto tecnico, soprattutto alla luce delle ultime indiscrezioni emerse.

La Cnn, che cita fonti egiziane, riferisce infatti che i dati trasmessi in automatico dai sensori di bordo avrebbero registrato, alle 00.26, 00.27 e 00.33, un allarme fumo in cabina e in uno dei bagni del velivolo. Poi 180 secondi di inspiegabile silenzio radio prima della perdita di quota e la picchiata verso il mare. Il dato dunque rende possibile e plausibile l’ipotesi del guasto al pilota automatico, ma nemmeno escluderebbe la rissa o colluttazione in cabina di pilotaggio, viste le due brusche virate dell’aereo prima di precipitare in mare.

Intanto le indagini vanno avanti, così pure le ricerche delle scatole nere. Ieri il mare ha restituito rottami dell’aereo e resti umani, a 290 chilometri a nord dalle coste di Alessandria, confermando dunque che l’Airbus A320 della Egyptair si è inabissato proprio in quel punto del Mediterraneo.

Aereo EgyptAir – Foto Shutterstock

Pretty Little Liars 7 stagione: dopo Alison, altri protagonisti si sposano

Milan Juventus finale coppa italia

Milan – Juventus streaming gratis e diretta tv finale Coppa Italia