in ,

Diserbante glifosato nelle birre tedesche: anche Beck’s e König Pilsener tra i marchi

Da recenti analisi dell’Istituto per l’Ambiente di Monaco è risultata la presenza nella birra prodotta da 14 noti marchi tedeschi di un’alta concentrazione di diserbante, nei casi più evidenti quasi 300 volte superiori agli 0,1 microgrammi ovvero il limite consentito dalla legge per l’acqua potabile. Non esiste però un limite stabilito per la birra nella quale, secondo i dati registrati, la presenza varia dallo 0,46 e 29,74 microgrammi per litro. Dati che lasciano di stucco ma che soprattutto fanno domandare: questo elemento chimico è dannoso per la salute dell’uomo?

Da quanto risulta, l’International Agency for Research on Cancer (Iarc) nel marzo 2015 aveva segnalato questo tipo di erbicida come “potenzialmente cancerogeno per l’uomo” ma d’altro canto l’Istituto Federale per la Valutazione del Rischio (Bfr) spiega invece che il glifosato, l’elemento ritrovato nelle birre e utilizzato come erbicida, non sia rischioso per la salute dei consumatori poiché “un adulto dovrebbe bere intorno ai mille litri di birra al giorno per assumere una quantità di glifosato preoccupante per la salute”.

Mentre l’unione dei coltivatori tedeschi punta il dito contro il malto d’orzo importato dall’estero, tra i nomi dei marchi tedeschi di birra in cui è presente il diserbante glifosato sono noti e importati anche in Italia: Beck’s, Paulaner, Warsteiner, Krombacher, Oettinger, Bitburger, Veltins, Hasseroeder, Radeberger, Erdinger, Augustiner, Franziskaner, König Pilsener e Jever.

Credit Foto: JHK2303 / Shutterstock

Formula 1 Raikkonen Ferrari

Formula 1 2016, test Montmelò 4° giorno: Raikkonen il più veloce

lorenzo negli stadi tour 2015, jovanotti, ancona

Tre Allegri Ragazzi Morti Jovanotti con “Inumani”, “In questa grande città” è il singolo dell’ottavo album