in

Disfunzione erettile: 8 possibili cause, tra le quali ansia e depressione

La disfunzione erettile, solo in Italia, colpisce il 12,8 per cento della popolazione maschile adulta. Per cause che possono essere di natura sia fisica che psicologica, queste persone possono avere problemi a mantenere o a ottenere l’erezione. Negli anni sono state individuate 8 possibili cause legate a questo problema.

Calo della libido: non concorre in maniera diretta alla disfunzione erettile, ma può trarne origine in molti casi e avere diversi collegamenti.

Stress: che sia il lavoro o la famiglia, oltre a peggiorare problemi già esistenti e danneggiare il cuore, può avere anche un ruolo chiave nella vita intima.

Ansia e depressione: la disfunzione erettile, in molti casi, può avere un’origine psicologica e proprio ansia e depressione sono in grado di spegnere del tutto il desiderio.

Alcool: il consumo moderato non comporta rischi, ma abusarne, soprattutto per un lungo periodo, può comportare problemi fisici, tra i quali la difficoltà nell’ottenere un’erezione.

I farmaci: alcuni antidepressivi, antidolorifici e farmaci contro la pressione alta, possono favorire l’insorgere di questo problema.

Rabbia: si parla soprattutto di rabbia repressa, non sfogata e che quindi può danneggiare psicologicamente la persona, anche a livello fisico con il calo della libido.

Obesità: essere sovrappeso o avere problemi correlati può portare a pressione alta e aterosclerosi. Questi due fattori possono contribuire alla disfunzione erettile.

Problemi ai muscoli, alla circolazione o ai nervi: danni al midollo spinale, diabete, aterosclerosi, sclerosi multipla, complicazioni a seguito di interventi alla vescica o alla prostata, possono comportare questo problema.

[dicitura-articoli-medicina]

Incidente stradale Giuseppe De Rosa

Castellammare di Stabia incidente stradale, grave l’attore Giuseppe De Rosa

Gatti e psicosi, la scienza smentisce il legame

Gatti e psicosi: secondo la Scienza non esiste alcun legame