in ,

Disoccupazione giovanile in aumento a giugno: 642mila i senza lavoro

Gli ultimi dati Istat rilevano una diminuzione degli occupati relativa al mese di giugno, -0,1% rispetto a maggio e circa 21 mila persone in meno che occupano un posto di lavoro. Su base annua il dato si ferma a 1,8% con 414 mila occupati in meno. L’incidenza sul numero di inoccupati relativa ai giovani di età compresa tra i 15 e 24 anni è del 4,6%. La disoccupazione giovanile continua incessantemente il suo cammino raggiungendo quasi la “soglia psicologica” del 40%.

L’Istat fa sapere che: il mese scorso gli occupati erano 22 milioni 510 mila, in diminuzione dello 0,1% rispetto al mese precedente (-21 mila) e dell’1,8% su base annua (-414 mila). Il tasso di occupazione, pari al 55,8%, rimane invariato in termini congiunturali e diminuisce di un punto percentuale rispetto a dodici mesi prima. Dati che saranno confermati ed eventualmente aggiornati solo a fine agosto.

lavoro, manifestazione

Tra uomini e donne passa pochissima differenza, infatti il tasso di disoccupazione maschile si conferma all’11,5%, e viaggia sul medesimo valore di maggio. Il tasso femminile invece è pari al 12,9%, in diminuzione di 0,2 punti su maggio, ma in aumento di 1,0 punti su base annua. Altro dato importante rilevato dall’istituto di statistica è una crescita nel numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni, in rialzo dello 0,3% in termini congiunturali (+39 mila unità) e dello 0,4% rispetto a dodici mesi prima (+51 mila). L’aumento riguarda in modo particolare coloro che non lavorano né sono alla ricerca di un posto (+120 mila).

Anticipazioni Beautiful giovedì 1 agosto: quasi tutto pronto per la festa di morte di Stephanie

Malattie renali: informazione e prevenzione sono la cura migliore