in

Diventa un modello per GQ dopo un trapianto di volto! (scopri com’è adesso)

Solo due anni orsono, Richard ha avuto il più complicato intervento chirurgico per ricostruire il suo viso distrutto da un colpo di fucile. Da allora la sua storia è diventata un libro “I due volti di Richard”, che racconta cosa significa vivere con il viso di un’altra persona.

Adesso Richard è addirittura sulla copertina del noto magazine GQ ed è davvero un’altra persona.
Tutto parte nel 1997, quando, a soli ventidueanni, il suo viso è stato letteralmente devastato da un proiettile esploso mentre puliva un fucile. I suoi zigomi, il suo naso, la lingua, i denti, il mento, le labbra sono stati spazzati via ed è stato un miracolo che non sia morto.

Per quindici anni Richard ha vissuto nascosto, come un eremita, sapendo che il suo viso era impresentabile al pubblico. Nel libro Richard racconta “La balistica dello sparo aveva rimosso tutto dal centro dei miei occhi fino al mio mento. Per molto tempo io stesso non volevo ne vedere il mio aspetto e nemmeno sentirlo al tatto”.

Coos Hamburger, il fotografo che ha realizzato parti del libro ricorda come durante un servizio, Richard aveva rimosso la sua macchina ed alcuni bambini erano rimasti pietrificati alla vista del suo viso. Era evidente per Coos, che Richard non poteva più sopportare tutto questo e che avrebbe rischiato la vita per avere un trapianto.

L’intervento chirurgico è durato ben 36 ore ed è stato eseguito dal Dottor Eduardo Rodriguez, che ha ricostruito un volto con tessuti offerti da un donatore, cambiando la vita di Richard per sempre. Richard si è dotato di un nuovo volto con denti, pelle e lingua che appartenevano ad Joshua Aversano, un giovane rimasto vittima di un incidente stradale.

Il suo volto è diventato un miracolo della chirurgia estetica e i media hanno iniziato a interessarsi a Richard ed alla sua storia. Richard deve stare molto attento a non provocarsi tagli e persino l’alcohol potrebbe essergli fatale. Inoltre deve prendere medicinali per abbassare il suo sistema immunitario ed evitare danni ai suoi nuovi tessuti. Questa missione per Richard è dedicata alla memoria di Joshua – ha raccontato a GQ la madre.

Richard sulla copertina di GQ con il suo nuovo volto

Richard sulla copertina di GQ con il suo nuovo volto

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

capodanno in Piazza Plebiscito

Gigi D’Alessio and friends, Capodanno in Piazza con la grande musica

Israele e hamas

Gaza: Israele chiama 16mila soldati e intanto l’Onu si indigna per strage nella scuola