in ,

Diventare mamma: l’età giusta è (anche) una questione di DNA

Sembra davvero che il DNA vada ad influenzare più campi di quanto ci si aspettasse; non solo se si ama mangiare di più gli zuccheri rispetto ai grassi ma anche se e quando una donna donna diventerà mamma. Recentemente infatti è stato pubblicato un maxi studio su Nature Genetics, nato dalla collaborazione fra gli scienziati delle università di Oxford (Gb), Groningen (Paesi Bassi) e Uppsala (Svezia) e al quale hanno contribuito come co-autori oltre 250 fra sociologi, biologi e genetisti da istituzioni di tutto il mondo. “Per la prima volta sappiamo dove trovare le aree del DNA collegate al comportamento riproduttivo” ha spiegato Melinda Mills del Dipartimento di Sociologia e Nuffield College dell’Università di Oxford nonché coordinatrice dello studio: insomma se la vostra domanda è “qual è l’età giusta per diventare mamma”, secondo questa ricerca la risposta sta (anche) nel vostro DNA.

=> In attesa del vostro primo figlio? Scoprite tante curiosità nella rubrica di Urban Donna “L’ostetrica svela che…”

Lo studio si è svolto con l’analisi dei dati genetici di 238.064 uomini e donne alla ricerca di collegamenti tra il patrimonio genetico e l’età del primo concepimento ma anche di quasi 330 mila persone per scoprire l’esistenza di legami con il numero di figli di ciascuno. L’incrocio dei dati ha portato alla luce che alcune specifiche varianti presenti in 12 aree del DNA possono arrivare a svelare con anticipo, con una precisione inferiore all’1%, il momento in cui uomini e donne avranno il primo figlio e il numero di bambini che avranno.

Una percentuale certamente bassa per il momento ma che con il tempo e il giusto lavoro scientifico potrà arrivare a dare la possibilità a uomini e donne di capire quanto tempo resta loro per diventare genitori e forse aiutare a combattere il problema dell’infertilità. Un passo in avanti importante che fa capire che, anche se rimangono fondamentali le scelte personali e il fattore ambientale e sociale, la riproduzione è anche una questione genetica.

mostre bologna 2016 hugo pratt corto maltese

Mostre Bologna 2016, “Hugo Pratt e Corto Maltese”: 400 opere raccontano “50 anni di viaggio nel mito”

Champions League ultime news

Basilea – PSG formazioni e ultime news Champions League