in ,

Divieto di fumo: niente più sigarette in spiaggia? Le intenzioni del Codacons

Niente più sigarette in spiaggia, questa l’idea del Codacons che spinge sul Ministero della Salute affinché estenda il divieto di fumo anche nei lidi balneari italiani di tutto il paese. In particolare, l’associazione sottolinea l’inquinamento dovuto ai mozziconi di sigaretta lasciati fra la sabbia che contaminerebbero anche i mari e le coste.

Farsi un tuffo al mare, tornare sotto il sole, sdraiarsi sull’asciugamano e gustarsi una sigaretta, per milioni di italiani è un’azione ormai consolidata nei decenni, ma potrebbe diventare vietata molto presto. L’idea di tenere pulite le spiagge estendendo il divieto di fumo arriva al Ministero della Salute e secondo il Codacons le multe per chi trasgredisce a questa regola potrebbero essere davvero salate: fino a 300 euro se si viene beccati a lasciare mozziconi nella sabbia.

Come ha spiegato la stessa associazione dei consumatori, infatti: “Con le nuove normative è già stato esteso il divieto di fumo in auto, in sosta o in movimento, ed in presenza di donne in stato di gravidanza e in alcuni casi anche all’aperto, nelle ‘pertinenze esterne delle strutture universitarie ospedaliere, presidi ospedalieri e Irccs pediatrici e alle pertinenze esterne dei reparti di ginecologia e ostetricia, neonatologia e pediatria delle strutture universitarie ospedaliere e dei presidi ospedalieri e degli Irccs“.

Sigarette elettroniche, causerebbero danni al Dna delle cellule del sangue, lo studio Unibo

Sigarette elettroniche causerebbero danni al Dna delle cellule del sangue, lo studio all’Unibo

Ha una strana sensazione durante la gravidanza, ma i medici la tranqullizzano, la terribile verita dopo la nascita

Durante la gravidanza ha una strana sensazione, ma i medici la tranquillizzano, ecco invece la terribile verità