in

Dolci fritti Carnevale 2015: ecco tutte le ricette

Carnevale 2015, tempo di scherzi, ma soprattutto di dolci fritti: ecco le ricette dei dolci più tipici per poterli replicare direttamente nella vostra cucina e gustarli con gli amici o in famiglia. Perfetti per la gioia dei piccini ed irresistibili per i grandi, i dolci fritti di Carnevale portano in tavola l’allegria!

Castagnole fritte, il dolce tradizionale di Carnevale dal cuore morbido ed irresistibile:

Ingredienti:
3 uova; 100 grammi di zucchero; 100 grammi di burro; 250 grammi di farina; 1 bustina di vanillina; mezza bustina di lievito; sale; limoni; olio di semi.

Preparazione:
Mettete in una ciotola il burro ammorbidito ed incorporate zucchero ed un uovo alla volta, avendo cura di non aggiungere il successivo se il precedente non si è ben amalgamato. Aggiungete la scorza di limone grattugiata, la farina ed il lievito setacciati e la vanillina. Versate in un tegame l’olio di semi e portatelo ad ebollizione: non appena sarà caldo, con l’ausilio di un cucchiaio prendete un po’ d’impasto (più o meno una noce) e mettetelo nell’olio bollente. Contate fino a cinque girando e rigirando le castagnole e toglietele dal tegame con una schiumarola, prima di farle asciugare su un po’ di carta assorbente e cospargerle di zucchero semolato.

Frittelle di mele, pietanza tipica che in Trentino Alto Adige viene servita non solo come dolce, ma anche come accompagnamento a carni di maiale e piatti salati; le frittelle di mele, che sono buonissime anche fredde, sono pian piano diventate un dolce tradizionale del Natale e del Carnevale.

Ingredienti:
125 grammi di farina; 2 mele; 1 bicchiere di latte; 1 uovo; 1 cucchiaio di zucchero; mezza bustina di lievito per dolci; un limone; sale; olio di arachidi; zucchero a velo; cannella.

Preparazione:
Sbucciate le mele e privatele del torsolo, tagliatele a fette di circa un centimetro, mettetele in una ciotola e spruzzatele abbondantemente con il succo del limone. Sbattete in una terrina l’uovo con il latte, lo zucchero e un pizzico di sale. Aggiungete la farina e il lievito setacciati, amalgamate il tutto e lasciate riposare la pastella per 30 minuti. Passate le mele nella pastella e friggetele in abbondante olio caldo finché non saranno dorate da entrambi i lati. Adagiatele quindi sulla carta assorbente e spolverizzatele di zucchero a velo e cannella.

Graffe napoletane, ciambelline dolci fritte il cui impasto è a base di farina e patate. Si possono trovare ad ogni angolo di Napoli, in ogni periodo dell’anno; eppure rimangono un dolce tipico del Carnevale, al pari di frappe, castagnole, chiacchiere e frittelle di mele.

Ingredienti:
300 grammi di farina 00; 200 grammi di patate; 70 grammi di burro; 2 uova; latte; 20 grammi di lievito di birra; la buccia di 1 limone grattuggiato; sale; zucchero semolato.

Preparazione:
Mettete a bollire le patate con tutta la buccia e fatele bollire per circa 40 minuti. Scolatele, spellatele e passatele allo schiacciapatate un paio di volte. Disponete la farina a fontana su una spianatoia, aggiungete le uova, il burro a pezzetti, le patate schiacciate ancora tiedipe, lo zucchero, il sale e la scorza di limone e incominciate a impastare. Quando l’impasto avrà cominciato ad assumere consistenza, aggiungete il lievito di birra, sciolto in due dita di latte tiepido. Impastate ancora il tutto, fino a quando l’insieme non risulterà liscio e omogeneo. Formate una palla e mettetela a lietivare in un luogo caldo finché non raddoppierà di volume, all’interno di una ciotola e coperto con un panno. Appena sarà pronto, staccatene una pallina e rotolatela sulla spianatoia infarinata per formare una strisciolina di circa un 1,5 centimetri di spessore ed 11 centimentri di lunghezza. Formatene una ciambella ed adagiatela su una teglia foderata da carta da forno che coprirete, insieme alle altre, con un canovaccio nell’attesa che lievitino ancora, fino a raddoppiare di volume. Friggete le graffe in abbondante olio di arachide a 180°, girandole una volta per farle cuocere da entrambi i lati. Scolatele con una schiumarola ed adagiatele sulla carta assorbente prima di passarle nello zucchero semolato.

Per la ricetta delle frittelle di riso dolci, tipiche della Toscana, clicca qui

Per la ricetta delle frittelle fatte in casa clicca qui

Crostoli o chiacchiere o cenci, a seconda della regione in cui ci si trovi, sono forse il dolce fritto più tipico del Carnevale.

Ingredienti:
500 grammi di farina 00; 3 uova; 30 grammi di zucchero semolato; 1 bicchierino di grappa; 20 grammi di strutto; sale; zucchero a velo; olio di arachide per friggere.

Preparazione:
Versate la farina a fontana sul piano di lavoro, unite zucchero semolato, strutto, grappa e uova e cominciate a lavorare l’impasto con le mani. Una volta ottenuta un impasto elastico ed omogeneo, stendetelo con il matterello fino ad uno spessore di 3 millimetri circa. Con una rotella tagliapasta ricavate dalla sfoglia tanti rettangoli di uguale dimensione. Cuoceteli in olio bollente fino a quando non diventano ben dorati su entrambi i lati, scolateli con una schiumarola e passateli nella carta assorbente, prima di spolverizzarli con zucchero a velo o semolato.

Arancini dolci di Carnevale, tipici della tradizione marchigiana, da non confondere con i classici arancini siciliani (salati!).

Ingredienti:
2 uova; 50 grammi di burro; 250 millilitri di latte; 600 grammi di farina; 25 grammi di lievito di birra; la buccia grattugiata di 3 arance; 260 grammi di zucchero; olio di arachide per friggere.

Preparazione:
Mescolate 200 grammi di zucchero con la buccia grattugiata delle 3 arance ed intiepidite il latte sciogliendoci il lievito di birra. Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro e preparate la pasta aggiungendo i rimanenti 60 grammi di zucchero, le uova, il latte con il lievito sciolto ed il burro ammorbidito. Quando l’impasto sarà omogeneo formate una palla e mettetelo a lievitare per un paio d’ore in un recipiente infarinato, coprendolo con un panno. Stendete la pasta con il mattarello (possibilmente in forma rettangolare) ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Coprite la sfoglia con la scorza grattugiata e lo zucchero ed arrotolatela su se stessa, creando un rotolo molto stretto. Tagliatelo a fettine di 1 centimetro l’una e lasciatele riposare per una mezz’ora. Friggete in abbondando olio caldo di arachidi e scolateli sulla carta gialla, affinché non si attacchino alla carta assorbente classica. Decorate con lo zucchero colorato.

Ravioli fritti alla ricotta e cioccolato, il dolce di Carnevale più goloso di tutti. Sono anche noti come cassatelle o cassatedde siciliane.

Ingredienti:
per la pasta – 500 grammi di farina; 100 grammi di burro; 100 grammi di zucchero; 200 millimetri di latte; 1 bustina di vanillina; 1 uovo; olio per friggere; sale – per il ripieno – 400 grammi di ricotta; 100 grammi di cioccolato fondente; 140 grammi di zucchero a velo; 1 bustina di vanillina; 1 uovo; 1 arancio; cannella in polvere.

Preparazione:
Ammorbidite il burro e amalgamatelo con le mani con la farina, lo zucchero e un pizzico di sale. A parte sbattete il tuorlo dell’uovo con il latte ed aggiungetelo, poco a poco, a zucchero, farina e burro. Impastate sin quando non avrete ottenuto un composto liscio ed elastico e lasciatelo riposare per un’ora, in frigorifero, avvolto dalla pellicola trasparente. Unite la ricotta, 100 grammi di zucchero a velo e il cioccolato a scaglie, la vanillina, il tuorlo dell’uovo (tenendo da parte l’albume), un pizzico di cannella e la scorza d’arancio. Amalgamate bene e tenete da parte. Infarinate il piano di lavoro e stendete l’impasto in una sfoglia abbastanza sottile: dovrà reggere il peso del ripieno senza essere troppo spessa. Tagliate dei quadrati di medie dimensioni, inserite al loro interno l’impasto e chiudete il raviolo sovrapponendoci un altro quadrato di pasta. Aiutatevi con l’albume rimasto per far aderire bene i lembi di pasta. Friggete i ravioli in olio caldo, scolateli sulla carta assorbente e spolverizzateli con lo zucchero a velo rimasto.

Elena Ceste funerali oggi a Govone

Funerali di Elena Ceste: nei manifesti funebri c’è il nome del marito Michele

carnevale make up

Carnevale 2015 idee fai da te trucco e capelli low cost