in

Domenica maltempo, partite Serie A a rischio?

Si parte con i due anticipi del sabato sera Palermo-Lazio, calcio di inizio alle ore 18, dove potrebbero piovere ma assolutamente il match non è a rischio.
juventus napoli

Juventus-Udinese, con inizio alle ore 20.45, che si dovrebbe giocare sotto una forte nevicata. Di contro però lo Juventus Stadium ha dimostrato di saper rispondere a situazione climatologiche simili proprio nel match della scorsa stagione con i friulani. Il match è in pericolo ma si dovrebbe giocare.
Alle 12.30 ci sarà l’attesissima Fiorentina-Napoli e si dovrebbe giocare sotto una pioggia mista a neve. La partita non dovrebbe essere a rischio.
Passiamo con i match in programma domenica alle 15: Atalanta-Cagliari, partita a forte rischio neve. Per il primo pomeriggio sono previste copiose nevicate. Inoltre lo stadio Atleti Azzurri d’Italia non sembra essere neanche adeguatamente attrezzato per prevenire certe situazioni di disagio.
Chievo-Parma, anche il meteo su Verona non lascia ben sperare. Previste precipitazioni in Veneto. La speranza è che si tratti di pioggia e non di neve. Insomma altra partita a rischio.
Genoa-Catania, anche qui partita a forte rischio. Sono previste forti temporali ed in Liguria l’attenzione ad eventuali alluvioni è alta. Per questo si potrebbe propendere per un rinvio per motivi di ordine pubblico. Milan-Bologna, anche a Milano il tempo non è previsto bello. Sono attesi temporali. Però il match si dovrebbe svolgere regolarmente senza eccessive problematiche.
Pescara-Torino, per questo match fondamentale in chiave salvezza le previsioni del tempo sembrano essere clementi. Siena-Sampdoria, condizioni climatiche simili a quelle di Firenze. Previste precipitazioni. Resta da vedere se sarà pioggia o neve.
Arriviamo al big match di giornata, quello che vede di fronte la Roma e Inter. Il match si dovrebbe disputare con un campo pesante ma la partita si svolgerà regolarmente. Insomma un fine settimana all’insegna del mal tempo.

Calciomercato Chievo: Sorrentino va al Palermo?

E se continuasse all’infinito?