in ,

Domenico Maurantonio news, ipotesi shock: entrano in scena “altre persone”

Dopo le recenti dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa per esprimere il suo dolore, e la impellente esigenza di conoscere la verità sulle circostanze in cui suo figlio ha trovato la morte, il padre di Domenico Maurantonio ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Giorno, ribadendo il concetto già espresso in altre sedi: “Non mi rassegnerò mai. Non avrò pace fino a quando non saprò cosa è successo negli ultimi minuti di vita di mio figlio”.

Bruno Maurantonio ha parlato anche dei professori del Liceo Nievo di Padova e dei compagni di classe che il 10 maggio scorso si trovavano in gita con suo figlio all’Expo di Milano: “Io e mia moglie siamo sempre rimasti a Padova, con i parenti, con la famiglia. Non abbiamo sentito più nessuno della scuola. Solo qualche amico di nostro figlio, qualcuno che non era in gita, amico di infanzia. Preferisco non parlare dei suoi compagni di classe, diventa un discorso troppo delicato”.

Intanto, come scrive Il Giornale.it, l’avvocato della famiglia Maurantonio, Eraldo Stefani, si sbilancia e, mostrandosi convinto del fatto che nel momento della precipitazione lo studente fosse in compagnia di qualcuno, dice: “L’ipotesi più probabile è che Domenico fosse con altre persone quando è caduto di sotto”; il legale poi precisa: “Persone. Non necessariamente compagni di scuola”. Chi sono queste “altre persone”? Le nuove perizie in programma per le prossime settimane daranno nuovo impulso alle indagini e saranno mirate a svelare questo arcano.

padiglione oman 2 milioni visitatori expo

Milano Expo 2015: il Padiglione dell’Oman celebra 2 milioni di visitatori

Riforma pensioni 2015 ultime novità su flessibilità in uscita e penalizzazioni: da Cesare Damiano a Enrico Morando, posizioni a confronto