in ,

Domenico Maurantonio ultime news, ipotesi suicidio: lo sfogo del padre

A oltre cento giorni dalla morte di Domenico Maurantonio, il papà dello studente padovano chiede maggiore chiarezza sulla tragica vicenda e ribadisce l’assoluta convinzione che suo figlio non si sia suicidato. Erano i primi di agosto quando i media diffusero la notizia secondo la quale l’ipotesi del suicidio, paventata nella prima fase delle indagini e poi accantonata, stava nuovamente prendendo corpo. Ed ora, benché l’inchiesta stia andando avanti, non sembrerebbero emergere novità di rilievo che possano dare una svolta al caso e confutare o avvalorare siffatta ipotesi.

Per questa ragione il padre del 19enne morto in una maniera così assurda chiede la verità“I giorni passano, ci hanno detto che è normale che d’estate l’attività delle procure rallenti” – ha dichiarato il signor Maurantonio al Corriere del Veneto“E quindi non ci resta che aspettare con fiducia: gli inquirenti hanno promesso a me e a mia moglie che avrebbero indagato a fondo per scoprire in che modo è morto nostro figlio. E non ho motivo per dubitarne. Spero soltanto che si arrivi alla verità”Domenico era sereno e non può aver deciso di togliersi la vita. Ne è convinto il padre, che non si dà pace per aver perso il figlio in quel modo e chiede a gran voce di conoscere come e perché Domenico sia precipitato dalla finestra dell’hotel Da Vinci di Milano e nessuno se ne sia accorto, se non con molte ore di ritardo e del tutto casualmente.

Il signor Maurantonio solleva dei dubbi sulla ricostruzione fatta dagli inquirenti in merito agli attimi precedenti la morte del figlio, e auspica che siano quanto prima chiariti: “La dinamica di quella notte presenta ancora troppi punti oscuri. Domenico non poteva essere da solo: se stava male avrebbe chiesto aiuto, avrebbe cercato di tornare nella sua stanza”.

foto cesareo virale

Parto cesareo con cicatrice social: lo scatto che divide il web

blake lively

Blake Lively e Ryan Reynolds: amore giorno per giorno