in

Donald Trump, problema uragani? «Bombardiamoli con le armi nucleari!»

Donald Trump è l’uomo dalle mille idee, ogni giorno ci regala suggerimenti a cui nessuno aveva mai pensato prima, o quasi, per risolvere problemi che ci affliggono da anni. L’ultima grande trovata di Trump è quella di bombardare gli uragani che si sviluppano al largo delle coste africane con le armi nucleari. Perché? Ovvio, per fermarli prima che arrivino negli Stati Uniti. E che ci crediate o no, non è il primo presidente americano ad aver avuto quest’idea. Ma come l’hanno presa scienziati e collaboratori? Andiamo a scoprirlo.

donald trump uragani

Donald Trump contro gli uragani

Il presidente americano Donald Trump ha partecipato a un briefing sugli uragani insieme ai suoi collaboratori e scienziati. Il presidente sembra molto preoccupato che gli uragani che si sviluppano al largo delle coste africane possano raggiungere gli Stati Uniti. Qual è stata così la sua soluzione? Trump ha chiesto se fosse possibile distruggere gli uragani sganciando una bomba nucleare nell’occhio del ciclone. Secondo una fonte anonima, i partecipanti all’incontro se ne sono andati pensando: “E adesso cosa facciamo?”. Axios non ha specificato quando sia avvenuto il briefing. Non è neanche la prima volta che il presidente esprime questo pensiero: già nel 2017 aveva proposto di bombardare gli uragani anche se ai quei tempi non aveva specificato l’arma da usare.

donald trump uragani


leggi anche: La Groenlandia non è in vendita: Donald Trump annulla la sua visita in Danimarca

Non è un’idea nuova

La Casa Bianca non ha commentato ma un funzionario Axios si è espresso affermando: “Il fine di Trump non è cattivo, lo fa con buone intenzioni”. La cosa che lascia perplessi è che non è neanche la prima volta che viene fuori quest’idea. Negli anni ’50 il presidente Dwight Eisenhower aveva proposto per la prima volta questa soluzione. Tutti gli scienziati concordano sul fatto che non servirebbe a nulla: sganciare una bomba nucleare non fermerebbe il ciclone, anzi provocherebbe più danni che altro. Nonostante questo, l’idea continua ad essere riproposta, speriamo nessuno lo prenda sul serio.

Novara, rissa davanti ad una discoteca: morto un giovane a coltellate

Cagliari, cade dal terrazzo di una palazzina: 24enne morto sul colpo