in ,

Donald Trump programma: dall’immigrazione alla politica estera del nuovo Presidente USA

Donald Trump è stato eletto Presidente degli Stati Uniti, a discapito di Hillary Clinton. Il repubblicano ha presentato in fase di campagna elettorale un programma che ha fatto molto discutere, soprattutto per quel che riguarda le scelte del nuovo Presidente degli Stati Uniti in materia di politica estera e di immigrazione.

Politica estera: eliminare l’ISIS è sicuramente uno dei punti cardine intorno al quale ruota il programma di Donald Trump, punto di cui risentono anche la politica sull’immigrazione e le misure proposte dal nuovo Presidente degli Stati Uniti, in materia di sicurezza e terrorismo. A tal fine, Donald Trump mira a scongiurare ogni possibilità che l’Iran possa dotarsi delle armi nucleari. Sul piano della politica estera, il Presidente intende tutelare interessi comuni di USA e Russia e di USA e Cina, in modo da allentare le tensioni con le due potenze. Molto discusso il progetto di Donald Trump per far pagare di più agli stati europei della Nato poiché, sottolinea il nuovo Presidente degli Stati Uniti, i fondi che provengono dagli USA corrispondono al 75% del bilancio della NATO. Nel contesto attuale, è inoltre necessario riconsiderare i compiti dei singoli stati, visto che il pericolo sovietico non si configura più come tale.

Immigrazione, sicurezza e diritti: il programma di Donald Trump impone misure drastiche come la creazione di un muro al confine con il Messico, l’espulsione degli immigrati irregolari e l’impossibilità di entrare negli USA per coloro che provengono da aree in cui dilaga il terrorismo. Il tema è strettamente legato a quello dei diritti, poiché il programma di Donald Trump prevede anche l’abolizione del diritto di cittadinanza per nascita, che spetta a chi è nato negli Stati Uniti da genitori stranieri. Tutelato, invece, il diritto di portare e tenere armi previsto dal Secondo Emendamento della Costituzione.

Economia, lavoro, istruzione e sistema fiscale: Donald Trump parla della creazione di 25 milioni di posti di lavoro in un lasso di tempo di 10 anni, considerando una crescita annuale del Pil tra il 3,5% e il 4%. Previsto un Expanded Earned Income Tax Credit per le famiglie a basso reddito ed un sistema fiscale volto a migliorare le condizioni della classe media, attraverso agevolazioni fiscali tra le quali rientra la riduzione delle tasse federali sulle imprese, dal 35 al 15%. Per quanto riguarda l’istruzione, il programma considera la necessità di ridurre i costi del college.

Nome in codice Solo cast

Nome in codice Solo fiction Mediaset, cast: ecco tutti i personaggi e gli attori

Vespa elettrica Eicma 2016 Milano

Eicma 2016 Milano Vespa elettrica: Piaggio presenta tradizione e innovazione