in ,

Donna cinese scomparsa in crociera, è stata uccisa? L’ipotesi degli inquirenti è sconcertante

Donna cinese scomparsa in crociera news: uccisa, il cadavere nascosto in valigia (che non si trova), gettata in mare durante l’attraversata Genova-Civitavecchia dalla nave su cui stava facendo una crociera insieme ai due figli piccoli e il marito Daniel Belling, di 45 anni, ora in carcere perché sospettato del presunto omicidio della consorte. Questa la orribile fine toccata alla donna cinese Li Yinglei, stando alle indiscrezioni del Messaggero e della trasmissione di Rai Tre, Chi l’ha visto?, che si sta impegnando nella ricerca della verità su esplicita richiesta della madre della donna scomparsa.

Inverosimile e grottesca la versione dei fatti fornita dall’indiziato, che si dichiara innocente: Daniel Belling avrebbe infatti dichiarato agli inquirenti che la moglie si sarebbe allontanata volontariamente dalla nave durante la sosta in Grecia perché stanca della crociera; a suo dire sarebbe rientrata in Irlanda, dove viveva con la famiglia, o in Cina dalla madre. Gli investigatori non credono ovviamente al suo racconto ed hanno avviati le indagini per l’ipotesi di omicidio, interrogando dapprima i dipendenti della nave da crociera.

>>> Donna cinese scomparsa in crociera, introvabile anche la valigia di Li Yinglei: macabra ipotesi <<<

Nessuno avrebbe avvistato la donna cinese dopo la sosta a Genova, dove invece diversi testimoni l’avrebbero vista scendere insieme alla famiglia e poi partecipare alla cena di gala. L’agghiacciante ipotesi investigativa prende dunque sempre più corpo: Daniel Belling dopo aver ucciso la moglie Li Yanglei, avrebbe potuto rinchiuderla dentro una valigia perché gracile e di bassa statura (1 m e 52) e poi, presumibilmente, gettato la valigia in mare in piena notte, approfittando del rumore dei motori.

uomini e donne gossip

Uomini e Donne gossip: Desirée Popper è sposata?

Calciomercato Balotelli

Diretta Nizza – Caen dove vedere in tv e sul web gratis Ligue 1