in ,

Donna morta a Città di Castello news: luogo tragedia ripulito post mortem

Nuovi dettagli sono emersi poco fa durante la trasmissione di Rai 1, La vita in diretta, in merito alle indagini sulla morte della casalinga 55enne, avvenuta lunedì 28 dicembre all’interno di un’abitazione sita a Città di Castello, nel Perugino.

Sul corpo di Anna Maria Cenciarini il medico legale avrebbe riscontrato almeno 8 ferite da arma da taglio che, a detta del figlio 21enne, Federico Bigotti, la donna si sarebbe inferta da sola. Sappiamo che da ieri sera il giovane è indagato per omicidio volontario aggravato, in quanto la sua ricostruzione dell’accaduto non è parsa convincente agli inquirenti che fin dalla prima ora hanno seguito la pista del delitto familiare.

Poco fa la conferma che gli inquirenti avrebbero effettuato un nuovo sopralluogo nella casa teatro della tragedia, portando via alcuni oggetti per analizzarli. Durante La vita in diretta si è appreso inoltre che alcune aree della cucina sarebbero state ripulite dopo il decesso della donna e che l’autopsia, in corso in queste ore, avrebbe confermato che la ferita principale sul collo della 55enne sarebbe stata inferta con un movimento da dietro. Un’indiscrezione che se confermata dagli inquirenti peserebbe come un macigno sul giovane indiziato, in quanto confuterebbe l’ipotesi del suicidio da lui fornita.

Era stato proprio lui, Federico, a chiamare il 118 e chiedere l’intervento delle forze dell’ordine, raccontando di non essere riuscito a fermare la mamma, dopo averla sorpresa nell’atto di accoltellarsi.

Un Posto al Sole anticipazioni settimanali

Un Posto al Sole anticipazioni 1 gennaio 2016: Capodanno a Palazzo Palladini

punti neri rimedio naturale

Come eliminare i punti neri sul naso con il bicarbonato