in ,

Donna morta a Città di Castello, selfie shock del figlio indagato: #riposainpacemamma

Ha dell’incredibile ciò che stiamo per raccontarvi. Federico Bigotti, il ragazzo di 21 anni da ieri sera ufficialmente indagato con l’accusa di omicidio aggravato ai danni della madre, ha pubblicato un selfie sul suo profilo Instagram che lascia a dir poco basiti.

Se infatti dovesse rivelarsi fondato il quadro indiziario degli inquirenti, sarebbe stato proprio lui, lunedì mattina, ad uccidere la madre a coltellate nella loro abitazione di Città di Castello, vicino Perugia. Federico aveva raccontato ai carabinieri di avere visto la madre – Anna Maria Cenciarini, casalinga di 55 anni – auto infliggersi le coltellate mortali, e di avere cercato invano di fermarla.

Ma la sua versione dei fatti, viste come poi sono andate le cose, non sembra essere stata giudicata attendibile dagli inquirenti. Prima che Francesco Areni e Vincenzo Bochicchio, legali del 21enne, annunciassero la sua iscrizione nel registro degli indagati, Federico aveva postato su Instagram un selfie, accompagnato dall’hastagh #riposainpacemamma. Col senno del poi, sapendolo ora indagato per l’omicidio della madre, quella frase e quella foto pubblicate poco dopo la morte della donna, fanno gelare il sangue.

 

TOPCO: Trasporti e Logistica a misura di cliente

eventi emilia romagna novembre 2015

Le dieci mostre più visitate nel 2015: ecco una classifica delle esposizione più apprezzate dell’anno