in ,

Donna morta in un burrone nel Cuneese: no incidente, sconcertante svolta nelle indagini

Donna morta cadendo da un burrone nel Cuneese, non si è trattato, come ipotizzato in un primo momento dagli inquirenti, di un tragico incidente. La donna sarebbe stata spinta giù, vittima quindi di un omicidio. La svolta è arrivata oggi, 9 giugno, dopo nove giorni di indagini.

Di Giuseppina Casasole, 60enne, si erano perse le tracce lo scorso 30 maggio. Era stata trovata morta dopo alcune ore di ricerche a Limone Piemonte, nel Cuneese, dove si trovava in vacanza. I carabinieri in un primo momento avevano ipotizzato un incidente, ma dopo assidui accertamenti sulla vicenda hanno sottoposto a fermo di indiziato per il presunto omicidio. Si tratta di un 19enne. Il giovane l’avrebbe spinta giù dal burrone forse sotto l’effetto di stupefacenti; le avrebbe dato un calcio alla schiena mentre lei, ignara, raccoglieva dei fiori per strada.

—> TUTTE LE NEWS SU URBANPOST, LEGGI

La povera donna è volata giù da una scarpata, nel Vallone San Giovanni a Limone Piemonte, facendo un volo di oltre 50 metri. Il presunto assassino non la conosceva e non aveva una ragione per aggredirla. Ora l’indiziato si trova in cella alle Vallette.

trovato morto tecnico suono vasco rossi

Vasco Rossi Modena Park 2017 su Rai1: conduce Paolo Bonolis? Le ultimissime

Donna morta a causa di una dieta di sola acqua, attenzione alla disinformazione

Donna di 57 anni deceduta dopo dieta di sola acqua: attenzione alla disinformazione alimentare