in ,

Donna turca arrestata dopo una foto pubblicata su Twitter: ecco il perché

G. Y., nota su Twitter come @kedibiti, è stata denunciata direttamente dal sindaco di Ankara, Melih Gonçek, per aver pubblicato una foto su Twitter e poi è stata arrestata. Non si trattava, chiaramente, di una foto banale, secondo il sindaco. Che cosa ritraeva lo scatto pubblicato da kedibiti?

Le scarpette rosse della donna sopra alle pagine di un Corano. Dopo essere arrivata in questura, la donna è stata interrogata e poi arrestata. Ora è indagata con l’accusa di “incitamento all’odio religioso” e “blasfemia”. Era già stata sottoposta ad un interrogatorio, la donna di 36 anni, e aveva detto alla polizia di essere atea e di portare, però, rispetto per gli uomini.

Il sindaco ha detto: “L’avevo avvertita che se avesse continuato sarebbe stata arrestata. È il momento della giustizia ora. Non possiamo permettere che questo avvenga di nuovo”. Il sindaco di Ankara è molto presente su Twitter e la foto pubblicata da kedibiti non gli è passata inosservata.

UEFA Olympiacos-Juventus

Champions League, Malagò: Roma e Juventus passano il turno

Caso Elena Ceste il suo ritrovamento e ultime notizie a “Quarto Grado”