in ,

Donna uccisa a Torino: massacrata a pugni dal marito 70enne

Ancora una donna massacrata tra le mura domestiche. Stavolta è accaduto in un’abitazione di Torino, dove ieri pomeriggio 10 ottobre una donna di 70 anni era stata trovata senza vita. Dopo un lungo interrogatorio il marito, che ha la stessa età della vittima, avrebbe confessato l’omicidio: la donna sarebbe stata uccisa a calci e pugni, al culmine di una lite scoppiata per futili motivi.

Era stato l’uomo, inizialmente, a chiedere l’intervento del 112 e del 118, riferendo agli inquirenti di aver trovato la donna già morta al suo rientro a casa. La sospetta ferita alla testa della vittima, però, aveva fatto scattare i sospetti degli inquirenti, che dopo aver tenuto il pensionato in caserma sotto torchio per tutta la notte, all’alba di oggi sarebbero riusciti a farlo confessare.

A rendere poco credibile la versione dei fatti fornita dal 70enne anche il fatto che nell’appartamento non sarebbero stati rinvenuti segni di colluttazione né di effrazione.

Seguici sul nostro canale Telegram

X Factor 2016, The Hangovers: “Avremmo preferito Manuel Agnelli, ecco chi siamo” [INTERVISTA]

Gianluca Vacchi IMA, il comunicato dell’azienda: “Non è stata fondata dal padre”